Lunedì 20 Maggio 2024

Banca Generali alla Milano Art Week con una novità in collezione

Presentato Comizi di non amore. The prequel di Francesco Vezzoli

Banca Generali alla Milano Art Week con una novità in collezione

Banca Generali alla Milano Art Week con una novità in collezione

Torna da lunedì la Milano Art Week e per il sesto anno consecutivo tra i protagonisti della settimana milanese c'è Banca Generali, che per tutta la giornata di sabato 13 aprile, l'apertura gratuita del PAC Padiglione d'Arte Contemporanea. Ma non solo, perché durante la Milano Art Week sarà possibile ammirare, nella sede del BG Training & Innovation Hub di via Achille Mauri 2, parte della collezione privata di Banca Generali sviluppata nel progetto BG ArTalent a favore degli artisti italiani di standing internazionale che si arricchisce quest'anno di una nuova acquisizione: Comizi di non amore - The prequel (Contestant n.3: Marianne Faithfull) di Francesco Vezzoli. È il ritratto legato a una delle opere di Francesco Vezzoli più note, Comizi di non-amore, concepita in occasione della mostra Trilogia della morte alla Fondazione Prada a Milano, ispirata a due celebri lavori cinematografici di Pier Paolo Pasolini, Comizi d'amore e Salò o le 120 giornate di Sodoma. In questa occasione l'opera consiste in una riproduzione fotografica di un ritratto della cantante e attrice britannica, simbolo della Swinging London, su cui Vezzoli è intervenuto con dei ricami in filo metallico. "Siamo felici di affiancare per il sesto anno consecutivo il Comune di Milano nell'iniziativa più importante per l'arte dedicata al grande pubblico, alla vigilia di un appuntamento istituzionale di riferimento come miart. La kermesse Milano Art Week ha dimostrato in questi anni di saper raggiungere sempre più appassionati, grazie alla creatività, alle iniziative e al talento che riesce ad esprimere. Nel nostro piccolo, col progetto BG ArTalent abbiamo intrapreso un percorso volto alla valorizzazione degli artisti italiani nel mondo, riportando nella nostra città alcune opere non facilmente accessibili" ha dichiarato Andrea Ragaini, vicedirettore generale di Banca Generali.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro