Domenica 14 Luglio 2024

Banca centrale, nessuna variazione dei tassi di interesse

La Fed sta considerando di mantenere invariato il costo del denaro, ma l'ex presidente della Fed di New York Bill Dudley mette in dubbio la logica della banca centrale, evidenziando quattro criticità.

Fed verso nuova pausa, tassi di interesse invariati

Fed verso nuova pausa, tassi di interesse invariati

La Fed sembra intenzionata a mantenere invariato il costo del denaro ai massimi da 22 anni. Nonostante l'inflazione sia ancora elevata, gli analisti sono convinti che la banca centrale non aumenterà il costo del denaro, preferendo una pausa per guadagnare tempo e valutare gli effetti della stretta finora attuata sull'economia. Tale decisione non convince Bill Dudley, ex presidente della Fed di New York. In un editoriale su Bloomberg, Dudley ha messo in luce come la logica della Fed presenti quattro criticità, a partire dal mercato del lavoro ancora troppo solido per raggiungere l'obiettivo di inflazione del 2%. "La forte performance economica suggerisce che la politica monetaria non è sufficientemente restrittiva", ha sottolineato Dudley, osservando inoltre come la politica monetaria non funzioni più come una volta, anche a causa della maggiore trasparenza della Fed. Dudley ha quindi sollevato dubbi sulla possibilità che tassi di interesse elevati a lungo termine possano sostituire ulteriori strette.