Giovedì 25 Luglio 2024

Assoturismo, l'estate degli stranieri, lo è un turista su due

Una crescita 5 volte superiore a quella delle presenze italiane

Assoturismo, l'estate degli stranieri, lo è un turista su due

Assoturismo, l'estate degli stranieri, lo è un turista su due

E' l'estate degli stranieri: le strutture ricettive ufficiali nel trimestre attendono l'arrivo di circa 26,3 milioni di turisti stranieri, per un totale di 105 milioni di pernottamenti, 2,6 milioni in più rispetto allo stesso periodo del 2023. Una crescita cinque volte superiore a quella delle presenze italiane, per le quali si prevede un aumento di circa 590mila unità (+0,5%). Complessivamente, questa estate, un turista su due in Italia sarà straniero. Emerge dall'indagine di Assoturismo Confesercenti, realizzata dal Centro Studi Turistici di Firenze su un campione di 1.512 imprenditori della ricettività, per delineare alcune caratteristiche della domanda straniera. In particolare, incrociando i dati dei primi dieci mercati - che incidono per il 77% circa del totale dei flussi stranieri - sono state stimate le tendenze delle singole provenienze. Il mese di picco degli stranieri sarà proprio luglio, durante il quale sono previste oltre 39,5 milioni di notti trascorse da turisti provenienti dall'estero, cioè il 37,5% dell'intero periodo, mentre per il mese di agosto sono attesi circa 36,3 milioni di pernottamenti (34,5%). Anche per l'estate 2024 si conferma la rilevanza dei principali mercati tradizionali, in particolare di quelli europei. Gli incrementi più significativi sono attesi per i flussi tedeschi, francesi, svizzeri, olandesi, polacchi, austriaci e belgi. Tra i mercati extraeuropei le segnalazioni di aumento sono state registrate essenzialmente per il mercato statunitense e brasiliano. Un trend di stabilità è stato segnalato per il mercato canadese e scandinavo, mentre in leggera flessione risultano le richieste provenienti dal mercato cinese, giapponese, indiano e spagnolo.