Venerdì 12 Luglio 2024

Acciaierie, sentenza Ue su Ilva per fatti superati

Commissari proseguono nel risanamento ambientale

Acciaierie, sentenza Ue su Ilva per fatti superati

Acciaierie, sentenza Ue su Ilva per fatti superati

La sentenza della Corte di Giustizia dell'Unione europea, secondo cui in caso di pericolo per l'ambiente e la salute l'impianto ex Ilva di Taranto dovrà essere sospeso "fa riferimento a fatti risalenti al 2013, oggi ampiamente superati grazie agli ingenti investimenti effettuati per il risanamento ambientale, in particolare la copertura dei parchi minerari, opera unica in Europa". Lo scrive in una nota Acciaierie d'Italia in amministrazione straordinaria. "L'obiettivo della nuova gestione straordinaria - si legge nel comunicato - è stato sin da subito quello di lavorare per ottemperare a tutte le prescrizioni del Piano ambientale". L'obiettivo della nuova gestione straordinaria - prosegue la nota - "è stato sin da subito quello di lavorare per ottemperare a tutte le prescrizioni del Piano ambientale. Recentemente è stata consegnata al Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza energetica e al Ministero della Salute la Valutazione di impatto sanitario (Vis) sulla quale si baserà il riesame e dalla quale emergono elementi tranquillizzanti, fermo restando le valutazioni degli organi competenti".