10 GW di eolico offshore in 10 anni, l'obiettivo di Anev

L'obiettivo dell'Italia per l'eolico offshore al 2030 è di 10 GW, secondo l'associazione Anev. Il Governo è impegnato a sostenere la filiera nazionale e europea, con un piano sull'eolico e due porti nel Mezzogiorno.

Anev, puntiamo a 10 Gw di eolico offshore in 10 anni

Anev, puntiamo a 10 Gw di eolico offshore in 10 anni

L'obiettivo del Pniec per il 2030 è di 2,1 Gw, ma secondo l'Anev, l'associazione delle imprese dell'eolico, Simone Togni, è possibile raggiungere un target di 10 Gw entro dieci anni. Togni ha sottolineato che l'eolico offshore può contribuire alla crescita del settore energetico italiano e ha chiesto al Governo un quadro di sostegno per questo settore. A oggi, le domande di autorizzazione per impianti di eolico offshore presentate in Italia sono pari a 110 gigawatt, mentre le richieste di connessione alla rete Terna, al 30 settembre 2023, ammontano a 89,81 Gw. Secondo WindEurope, le stime di produzione di eolico galleggiante in Europa al 2030 sono di 10 Gw, con un programma di realizzazione di 34 Gw di nuovi impianti offshore nei prossimi cinque anni e di 150 Gw di eolico offshore al 2030. Togni ha dichiarato che, per una maturità del settore, è necessario un quadro normativo stabile e ha invitato il Governo ad emanare i provvedimenti come il Fer 2, atteso da troppo tempo. Il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, ha dichiarato che il Governo è impegnato a sostenere la filiera a livello nazionale e europeo, seguendo il percorso del Net Zero Industry Act per la competitività delle imprese e nuove filiere. Inoltre, il Governo ha posto le basi per rafforzare la filiera dell'offshore, individuando due porti nel Mezzogiorno per la produzione, l'assemblaggio e il varo di piattaforme galleggianti per la produzione di energia eolica in mare.
è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro