Elon Musk, il capo del gruppo Tesla (Ansa)
Elon Musk, il capo del gruppo Tesla (Ansa)

Roma, 1 luglio 2020 - La notizia è indubbiamente rilevante e assume anche un significato simbolico. Tesla supera Toyota e diventa la casa automobilistica con maggiore valore al mondo. Lo riporta l'agenzia Bloomberg. I titoli del colosso delle auto elettriche salgono del 3,5% per una capitalizzazione di mercato di 207,2 miliardi di dollari, superando i 201,9 miliardi di Toyota.

Tesla è stata quotata dieci anni fa, con un prezzo di 17 dollari ad azione, superiore al range atteso che andava da 14 dollari a 16 dollari. Martedì scorso ad esempio, le azioni del produttore di veicoli elettrici hanno chiuso a 1.009,35 dollari il che significa che le azioni di Tesla sono aumentate del 4.125 per cento dalla chiusura del suo primo giorno di trattative. Questa performance ha permesso a Tesla di raggiungere le vette del listino americano, assieme a Netflix, che è stato il titolo più performante dell'S&P 500 - il listino dei 500 titoli maggiori in America - durante gli anni '10.

Sul fronte complessivo del gruppo Tesla c'è da sottolineare come Tesla stia entrando nel mercato europeo dell'energia con la sua piattaforma Autobidder che servirà a monetizzare i prodotti per l'accumulo di energia della casa di Elon Musk.

Infine Tesla vuole andare avanti con la costruzione degli edifici della sua Gigafactory di Berlino anche senza l'approvazione finale del progetto. La Gigafactory di Berlino è fondamentale per i piani di Tesla in Europa. La casa automobilistica vuole ridurre i costi producendo veicoli in loco così da evitare le spese di spedizione dei veicoli dalla California al vecchio continente.