Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
26 mag 2022

Terme, l’aerosol rimedio naturale al 100%

Il dottor Alessandro Zanasi: "La terapia inalatoria ha funzioni preventive per la malattie stagionali, e ha successo anche nei bambini"

26 mag 2022
featured image
Terme, l’aerosol rimedio naturale al 100%
featured image
Terme, l’aerosol rimedio naturale al 100%

La terapia inalatoria termale è un rimedio naturale per la cura delle malattie dell’apparato respiratorio. Le terapie inalatorie termali sono tradizionalmente utilizzate e riconosciute scientificamente nella cura delle patologie dell’apparato respiratorio e nella prevenzione delle riacutizzazioni infettive, in particolare nei quadri morbosi tipici dell’età pediatrica.

"I trattamenti inalatori – spiega il dottor Alessandro Zanasi, specialista in Pneumologia e Idrologia medica – prevedono metodiche differenti a seconda della patologia da trattare e nel prescriverle il medico termale valuta molteplici fattori: le proprietà chimiche delle acque minerali utilizzate, le caratteristiche fisiche delle sostanze inalate, la proprietà degli apparecchi e la modalità di erogazione. Gli effetti, a breve e a lungo termine svolti delle acque minerali, sono riconducibili sia a una loro azione diretta di tipo antinfiammatorio, antiossidante, battericida e mucolitica sulla mucosa delle alte e basse vie respiratorie, sia ad un’azione indiretta di potenziamento dei naturali meccanismi immunitari".

"Proprio l’azione immunomodulante – continua Zanasi, che è anche presidente della Società italiana per lo Studio della Tosse – risulta essere la spiegazione dell’attività preventiva dell’aerosol termale per quanto riguarda le affezioni respiratorie stagionali come rinosinusiti, bronchiti e faringiti. Le terapie inalatorie termali sono estese con successo anche ai bambini, a partire dai tre anni, affetti da tonsilliti, riniti, laringiti, faringiti, sinusiti, bronchiti, otiti, allergie. Un ottimo successo si ottiene nel trattamento dell’otite, che colpisce un bambino su 5 sotto i 9 anni, in particolare nei casi di sordità rinogena"

Una cura efficace e del tutto naturale, come quella termale inalatoria, "non rappresenta però un’alternativa al trattamento farmacologico – sottolinea il dottore – bensì lo affianca contribuendo a migliorare i sintomi, a ridurre la frequenza e l’intensità degli episodi acuti, a diminuire l’assunzione di antibiotici, cortisonici e altri farmaci e soprattutto a limitare l’ospedalizzazione di quei pazienti affetti da malattie respiratorie croniche come la Bpco. Infine, nei bambini, oltre a vantaggi sopra riportati, consente una riduzione delle assenze scolastiche".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?