Alla fiera di Rimini, organizzata da Italian Exhibition Group in contemporanea con Beer & Food Attraction, dal 15 al 18 febbraio torna la fiera dedicata alle tecnologie, attrezzature e accessori per la produzione e il confezionamento di birre e bevande.

Un format fieristico innovativo nel quale i produttori di macchine e impianti trovano opportunità di business sia con le aziende espositrici di birre e bevande, sia con gli operatori professionali in visita.

BBTech Expo presenta la più completa offerta di tecnologie processing e filling. Nel dettaglio, in mostra materie prime, agenti e additivi, tecnologie di produzione e di processo, tecnologie di imbottigliamento e

riempimento, tecnologie packaging, contenitori, materiali per l’imballo, sistemi di chiusura, fine linea e logistica, attrezzature e accessori, servizi.

Nel 2020 ancora più spazio al networking, grazie alla piattaforma dei business meeting che mette in contatto gli espositori con una selezione di top buyer internazionali. La piattaforma “BBTech International”, al fine di connettere al meglio domanda e offerta, permette a espositori e top buyer internazionali di definire l’agenda programmata di incontri da sviluppare in fiera.

Tra gli eventi che caratterizzeranno l’edizione di Beer&Food Attraction ci sarà anche l’International Horeca Meeting di Italgrob. Giunto alla sua nona edizione, è il grande evento organizzato dalla Federazione Italgrob e riunisce tutti gli operatori della filiera Horeca. Si va dai produttori ai distributori, fino a giungere ai punti di consumo.

L’evento si terrà nella hall Sud della Fiera di Rimini e porterà a Rimini oltre 1.400 partecipanti fra aziende di distribuzione (850 fra titolari di aziende e collaboratori), 320 venditori e 300 manager di industrie di produzione di beni e servizi per il mercato del fuori casa. Considerevole il parterre dei relatori che si alterneranno nei diversi momenti in programma, dal congresso di apertura alle 14.30 del primo giorno (il 15 febbraio) – che sarà dedicato alla filiera Horeca nell’era della green economy – fino alla master class del 18 febbraio.

Andrea Oliva