Lunedì 22 Luglio 2024

Sulla ’Social card’ anche il contributo per fare benzina: 80 euro al mese

Il governo sta lavorando all'introduzione di un bonus da 80 euro al mese per i meno abbienti da caricare sulla carta 'Dedicata a te', comprensiva di carburanti, alimenti e beni di prima necessità. Il varo è previsto per il 27 settembre.

La prima mossa del governo contro il caro carburanti si profila sotto forma di

bonus da 80 euro al mese per i meno abbienti. Ma sono necessarie un paio di settimane prima del varo. Allo studio dell’esecutivo c’è infatti la possibilità di caricare quella cifra sulla carta ‘Dedicata a te’, la social card con un contributo unico di 382,50 euro destinata a 1,3 milioni di famiglie con Isee fino a 15mila euro, per l’acquisto di beni e alimenti.

Nel paniere entrerebbero anche i carburanti i cui prezzi, alla vigilia del fine settimana, sono tornati a salire: 1,995 euro al litro la super al self, e 1,922 la diesel. Per un mese costerebbe poco più di 100 milioni l’iniziativa che, secondo fonti dell’esecutivo, dovrebbe concretizzarsi dopo il varo della Nota di aggiornamento al Def, atteso per il 27 settembre.

Finora la Social card era stata dedicata all’acquisto di generi alimentari di prima necessità, quali carne, pesce, latte, uova, pane, pasta, riso, ortaggi, frutta, prodotti per l’infanzia, acqua minerale, caffè, tè, zucchero e altri generi alimentari similari. Non è possibile acquistare alcolici, tabacchi e medicinali.