Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
9 giu 2022

Stop auto a benzina e diesel, l’Italia trema. "I biocarburanti possono salvarci"

A rischio la filiera dell’auto. Gli e-fuel sono una soluzione per la transizione. Contrari gli ambientalisti

9 giu 2022
alessandro farruggia
Economia
featured image
La Ue decreta lo stop ai motori a benzina e diesel dal 2035
featured image
La Ue decreta lo stop ai motori a benzina e diesel dal 2035

Roma, 10 giugno 2022 - Il comparto automobilistico, uno dei settori industriali chiave del Belpaese, teme come la morte l’addio ai motori a benzina e diesel che Bruxelles vuole totale dal 2035. "È un durissimo colpo – osserva Giorgio Marsiaj, presidente dell’Unione industriali di Torino – che pone a serio rischio la filiera dell’auto, italiana e continentale". E il ministro Roberto Cingolani – dividendo la maggioranza di governo, con Forza Italia e Lega che si schierano con lui – è da tempo con chi vuole lasciare aperta l’opzione carburanti alternativi, bio o e-fuel che siano. E l’ha fatto sapere. Benzina, prezzi folli: il pieno è un salasso. Il taglio alle accise non basta più Le parole del ministro "Io penso – ha detto il ministro della Transizione ecologica – che chi sta correndo sull’elettrificazione non vuole i carburanti sintetici che pure decarbonizzano fino al 90% e sono compatibili con il motore a combustione interna. Noi siamo i secondi produttori al mondo di carburanti sintetici e secondo me, soprattutto in una fase di transizione, potrebbero essere una buona soluzione". E i favorevoli al mantenimento della doppia opzione elettrici/carburanti alternativi si schierano con lui. La transizione "Sono d’accordo con Cingolani. Dobbiamo creare una transizione ecologica – osserva il professor David Chiaramonti, vice rettore e docente di economia dell’energia al Politecnico di Torino – che sia ambientalmente efficace, ma anche sostenibile per tutto il sistema industriale e sociale, dalle aziende ai cittadini. Bisogna trovare un punto di equilibrio". "Questo premesso – prosegue – ci sono dei settori specifici più difficili da elettrificare, ad esempio aviazione e marittimo che si affideranno certamente a questi carburanti alternativi. Ma gli e-fuel prodotti con le rinnovabili, l’idrogeno verde, ma anche biocombustibili e combustibili a carbonio riciclato, possono essere utilizzati anche nel più ampio settore dei trasporti su strada, dove ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?