23 feb 2022

Stellantis, utile netto 2021 triplicato e ricavi a 152 miliardi

Il Gruppo automobilistico nato un anno fa dalla fusione tra PSA e Fiat Chrysler Automobiles distribuirà 3,3 miliardi di euro di dividendo ordinario e prosgue il viaggio "per diventare un'azienda tecnologica per la mobilità sostenibile", spiega il ceo Tavares.

Un lavoratore alla catena di montaggio della Citroen C4
Un lavoratore alla catena di montaggio della Citroen C4

Stellantis ha chiuso con risultati record il primo anno: l'utile netto è quasi triplicato e pari a 13,4 miliardi di euro mentre i ricavi netti ammontano a 152 miliardi di euro (+14%). Il risultato operativo rettificato è quasi raddoppiato a 18,0 miliardi di euro, con margine del 11,8% e tutti i segmenti positivi. I dati sono relativi al primo anno di esistenza di Stellantis, il Gruppo con sede ad Amsterdam nato il 16 gennaio 2021 dalla fusione tra i due gruppi automobilistici PSA e Fiat Chrysler Automobiles, e quindi la comparazione con gli esercizi precedenti è pro-forma. Il flusso di cassa industriale disponibile di 6,1 miliardi di euro, è trainato principalmente da forti sinergie di cassa e redditività. La liquidità industriale disponibile è di 62,7 miliardi di euro.

I modelli 2021

Nel 2021 Stellantis ha lanciato più di 10 nuovi modelli, tra cui Citroën C4, Fiat Pulse, DS 4, Jeep Grand Cherokee, Wagoneer, Maserati MC20, Opel Mokka, Opel Rocks-e e Peugeot 308. Il gruppo ha accelerato il suo slancio commerciale nei veicoli a basse emissioni (LEV) facendo leva sul portafoglio di 34 modelli LEV attualmente sul mercato, compresi i furgoni medi a celle a combustibile a idrogeno. Le vendite globali di LEV hanno raggiunto 388.000 unità, in aumento del 160% anno-su-anno, con la prima posizione nelle vendite di furgoni elettrici a batteria in EU30.

Previsioni 2022

Nelle previsioni per il 2022 contenute nella nota sui risultati del 2021, Stellantis prevede un margine operativo rettificato a doppia cifra, free cash flow industriale positivo se le condizioni della pandemia non cambieranno. A livello di macro aree, si prevede in Nord America ed Europa stabili, +3% in Cina, Medio Oriente, Africa stabili e Sud America +3%, India e Asia Pacifica a +5%. Stellantis distribuirà 3,3 miliardi di euro di dividendo ordinario da pagare, previa approvazione degli azionisti. 

Carlos Tavares, ceo Stellantis 

"I risultati record di oggi dimostrano che Stellantis è ben posizionata per realizzare una forte performance, anche nei contesti di mercato più incerti. Vorrei ringraziare calorosamente tutti i dipendenti di Stellantis di tutte le Regioni, i marchi e le funzioni per avere contribuito a costruire la nostra nuova società con la diversità che ci alimenta. Vorrei anche cogliere questa occasione per ringraziare il team manageriale per l'impegno incessante profuso nel contrastare e superare situazioni fortemente avverse. Insieme, siamo concentrati sull'attuazione dei nostri programmi proseguendo nel nostro viaggio per diventare un'azienda tecnologica per la mobilità sostenibile". Così Carlos Tavares, ceo di Stellantis, nella nota a commento dei risultati del 2021 del gruppo, costituito il 17 gennaio 2021 dalla fusione di Fca e Psa.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?