25 apr 2022

Un’alleanza di sostenibilità e innovazione a Fiera Milano

featured image
Un’alleanza di sostenibilità e innovazione a Fiera Milano

PRESENTARE SOLUZIONI sostenibili elaborate dal mondo della gomma-plastica, ma anche tecnologie destinate all’industria manifatturiera e proposte innovative per il comparto alimentare, dal packaging alla personalizzazione grafica, fino allo stoccaggio e alla movimentazione del prodotto finito. Il tutto accompagnato dalle ultime novità sviluppate per risparmiare energia. Sale l’attesa per The Innovation Alliance, appuntamento in Fiera Milano dal 3 al 6 maggio in cui il settore della meccanica strumentale si incontra. Quattro manifestazioni, Ipack-Ima, Print4All, GreenPlast e Intralogistica Italia, accomunate da un unico obiettivo: mettere in vetrina il meglio della meccanica strumentale in una logica allargata. Un format già apprezzato nel 2018, che consentirà ai visitatori di avere a portata di mano uno spaccato sui grandi cambiamenti in atto, che richiedono nuove competenze e investimenti nella ricerca e sviluppo. Verranno coinvolte più di 1.600 aziende, suddivise in undici padiglioni espositivi, per affrontare in modo trasversale i temi che stanno cambiando i sistemi e i processi di produzione. Si parlerà di digitalizzazione e industria 4.0, di smart manufacturing, di servitizzazione, d’intelligenza artificiale. In questo quadro, non poteva mancare un ulteriore approfondimento sull’economia circolare, riflessione già avviata a marzo con il ‘Circular economy summit - Intelligenza artificiale e modelli di economia circolare: verso un ecosistema industriale rigenerativo’. "The Innovation Alliance è un progetto sinergico che ha l’obiettivo di presentare le soluzioni più innovative dedicate ai diversi settori rappresentati dalla manifestazione, in una logica di filiera – spiega Carlo Bonomi, presidente di Fiera Milano –. Si tratta di un format unico a livello europeo, che accoglie e valorizza la capacità progettuale e produttiva di una filiera strategica del made in Italy che vale complessivamente 25,6 miliardi di euro, occupa oltre 107 mila addetti e ha una media dell’export pari al 60 per cento della produzione totale. In questo contesto di grande cambiamento, investire in innovazione ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?