POSTE ITALIANE ha adottato il Piano Strategico ESG, integrato nel Piano Industriale, che contribuisce al conseguimento degli obiettivi nazionali e sovranazionali di sviluppo responsabile. Nella convinzione che il settore finanziario può aiutare a proteggere la società, promuovere l’innovazione e sostenere la crescita economica, la Finanza Sostenibile rappresenta un pilastro fondamentale di questa strategia. Il Gruppo crede fermamente che,...

POSTE ITALIANE ha adottato il Piano Strategico ESG, integrato nel Piano Industriale, che contribuisce al conseguimento degli obiettivi nazionali e sovranazionali di sviluppo responsabile. Nella convinzione che il settore finanziario può aiutare a proteggere la società, promuovere l’innovazione e sostenere la crescita economica, la Finanza Sostenibile rappresenta un pilastro fondamentale di questa strategia. Il Gruppo crede fermamente che, attraverso l’attuazione di efficaci processi di investimento responsabili, i settori del risparmio gestito e quello assicurativo possono aiutare a proteggere la società, promuovere l’innovazione e sostenere la crescita economica. Poste Italiane ritiene necessario l’inclusione di tali tematiche nei processi di investimento per perseguire performance sostenibili nel lungo periodo, ridurre il rischio dei portafogli e agire con trasparenza e integrità.

Le politiche di investimento responsabile adottate da BancoPosta Fondi SGR e Poste Vita prevedono il principio della valutazione degli investimenti, analizzando il profilo ambientale, sociale e di governance dei vari emittenti di asset presenti in portafoglio e dei gestori collegati. In questo modo il Gruppo si propone di gestire in maniera sostenibile ed efficace i propri investimenti. Nel 2019 BancoPosta Fondi SGR e Poste Vita SGR hanno aderito Principles for Responsible Investments (PRI), promossi dalle Nazioni Unite, che hanno l’obiettivo di sensibilizzare gli operatori economici ad incorporare tematiche ambientali, sociali e di governance all’interno dei propri investimenti. Aderendo ai sei principi del PRI, il Gruppo si è impegnato formalmente ad integrare le tematiche ESG all’interno delle proprie politiche, nell’analisi e nei processi decisionali riguardanti gli investimenti. L’obiettivo è portare l’integrazione di criteri ESG nel 50% dei prodotti offerti da BancoPosta Fondi SGR entro il 2022. Inoltre, entro il 2024 tutti i prodotti di investimento di Poste Vita avranno una componente ESG. Tra questi il primo è stato il Fondo DEO, gestito da UBS, che ha ottenuto cinque stelle, la massima valutazione, da parte di GRESB, organizzazione internazionale di riferimento a livello globale che valuta le performance ESG degli investimenti Real Estate.