Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
16 mag 2022

Imprese nella trappola green Molte parole, pochi fatti

16 mag 2022
featured image
Imprese nella trappola green Molte parole, pochi fatti
featured image
Imprese nella trappola green Molte parole, pochi fatti

SULLA SOSTENIBILITÀ in Italia c’è molta comunicazione da parte delle imprese, ma pochi fatti. È questa in estrema sintesi la denuncia contenuta nel rapporto di ConsumerLab, presentato di recente a Roma nell’ambito della seconda edizione del Congresso nazionale ""Future Respect - Imprese sostenibili, pratiche a confronto"". Il lavoro di analisi realizzato dagli esperti di ConsumerLab è stato particolarmente ampio e approfondito: hanno scandagliato i bilanci delle 1.915 principali imprese individuate da Mediobanca per capire quale sia il reale coinvolgimento delle grandi aziende sul tema delle politiche sostenibili. Ne sono emersi numeri sconfortanti: il 64,2% del totale delle imprese considerate, ovvero 1.230 aziende, non presentano il Bilancio di Sostenibilità e solo il 52,8% riserva una sezione del proprio sito Internet alla Sostenibilità. Esaminando settore per settore, si scopre che particolarmente negativa è oggi la performance delle 76 principali imprese assicuratrici: il 72,4% non presenta un Bilancio di Sostenibilità, il 54% non riserva alcuna sezione alla Sostenibilità. Ma la maglia nera in tema di sostenibilità, secondo la ricerca di ConsumerLab, spetta al settore della cosmetica e del benessere: su 100 Imprese solo 14 pubblicano i Bilanci di Sostenibilità. Eppure si tratta, paradossalmente, di uno dei comparti che comunica utilizzando più messaggi di sostenibilità. Se colpisce e stupisce – in negativo – la disattenzione delle grandi e delle medie imprese verso pratiche concrete di sostenibilità, sorprende meno la situazione delle piccole imprese: secondo il Rapporto di ConsmerLab, meno del 9% delle Pmi italiane può oggi essere considerata impegnata nella trasformazione sostenibile, neanche il 3% redige un bilancio di sostenibilità e il 6% tratta obiettivi di sviluppo sostenibile senza poter documentare i risultati raggiunti e gli impatti realizzati. "Sul versante della sostenibilità c’è molto da fare e questo ritardo potrebbe essere un ostacolo per la corretta attuazione del Pnrr – sottolinea Francesco Tamburella, coordinatore ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?