Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
7 mar 2022

"Fonti rinnovabili per poter tagliare l’import di gas"

7 mar 2022
Strategia in otto mosse
"Fonti rinnovabili per poter tagliare l’import di gas"
Strategia in otto mosse
"Fonti rinnovabili per poter tagliare l’import di gas"

PUNTANDO SU FONTI RINNOVABILI, efficienza energetica e riduzione dei consumi, in Italia si potrebbero tagliare a metà le importazioni attuali di gas dalla Russia. È la ricetta del think tank italiano Ecco, fondato da Luca Bergamaschi e Matteo Leonardi, due consulenti energetici provenienti da esperienze di lavoro alla presidenza del Consiglio e all’Authority per l’energia, ma attivi anche a livello internazionale, a partire dalla European Climate Foundation. Nel suo studio, Ecco spiega che è possibile tagliare il consumo di gas di circa 15 miliardi di metri cubi all’anno (equivalenti alla metà delle importazioni dall Russia e a un risparmio di 14,5 miliardi di euro ai costi attuali), facendo leva sul pieno sfruttamento delle infrastrutture esistenti e su nuovi investimenti nelle tecnologie pulite. La capacità complessiva di stoccaggio in Italia, evidenzia il think tank nel suo studio, arriva a quasi 18 miliardi di metri cubi, pari a oltre metà delle importazioni russe medie degli ultimi 5 anni, mentre i gasdotti "non russi" di Passo Gries, Mazara del Vallo e Gela sono largamente sottoutilizzati (16%, 24% e 45% rispettivamente nell’anno termico 2019-2020, secondo i dati dell’Authority per l’energia), con una capacità aggregata annuale di trasporto di oltre 100 miliardi di metri cubi, cui vanno aggiunti i 10 miliardi di metri cubi in arrivo dal gasdotto Tap, da poco operativo in Puglia. Inoltre, il grado di utilizzo dei rigassificatori in Italia (Rovigo, Livorno e Panigaglia) ha ancora un margine di aumento di circa il 20% rispetto al 2020 e una capacità aggregata annuale disponibile di circa 20 miliardi di metri cubi. "Prima di invocare la corsa a nuove infrastrutture e nuovo gas, occorre dare massima priorità a tutte le alternative al gas e allo sfruttamento delle infrastrutture esistenti", affermano Bergamaschi e Leonardi, precisando poi che un incremento di gas nazionale "non rappresenta una ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?