Qual è il bilancio di Imprese Vincenti 2020? "E’ stato, per tutti, un anno particolare – esordisce Anna Roscio, responsabile Direzione Sales & Marketing Imprese Intesa Sanpaolo –. Quando è partita questa seconda edizione lo scenario è cambiato e si è presentato assolutamente diverso rispetto alla prima del 2019. Ci siamo trovati in mezzo alla pandemia che ha colpito anche l’economia. E ci siamo chiesti se era giusto proseguire o no". La risposta? "E’ stata quella di...

Qual è il bilancio di Imprese Vincenti 2020?

"E’ stato, per tutti, un anno particolare – esordisce Anna Roscio, responsabile Direzione Sales & Marketing Imprese Intesa Sanpaolo –. Quando è partita questa seconda edizione lo scenario è cambiato e si è presentato assolutamente diverso rispetto alla prima del 2019. Ci siamo trovati in mezzo alla pandemia che ha colpito anche l’economia. E ci siamo chiesti se era giusto proseguire o no".

La risposta?

"E’ stata quella di andare avanti, perché il valore delle Imprese Vincenti, la loro testimonianza e il loro esempio, sono un messaggio positivo anche per l’economia del Paese. Sono imprese che già avevano buoni risultati e una base solida ma, durante l’emergenza Coronavirus, hanno saputo reagire, trovare soluzioni, investire, cambiare i modelli di business".

Questa seconda edizione di Imprese Vincenti ha visto anche la partecipazione per la prima volta del Terzo Settore.

"Si è trattata di un’intuizione felice e lo è diventata a maggior ragione per la pandemia. La crisi prodotta dall’emergenza sanitaria ha avvalorato l’importanza del legame tra imprese profit e non. E’ stato molto positivo aver dato voce alle imprese del Terzo Settore, valorizzando ancora di più il collegamento con i territori e le comunità e quindi l’inclusione. Valori importanti, ma che lo sono diventati ancor di più nell’anno del Covid" .

Ieri si è concluso il digital tour. Quali sono i temi principali emersi dalle Imprese Vincenti 2020?

"Ascoltando i racconti delle imprese devo dire che elemento abbastanza ricorrente è stata l’attenzione alle loro persone, dalla messa in sicurezza alla formazione. Poi la grande maggioranza delle aziende ha indicato il tema della sostenibilità come stimolo per la crescita. Una sostenibilità non solo ambientale ma anche sociale, partendo dal legame con le comunità e con lo stesso mondo non profit. Infine, un terzo aspetto emerso dal digital tour riguarda la volontà di investire in digitalizzazione e innovazione, considerati punti di forza".

Che lezione dà questa seconda edizione del programma di valorizzazione delle eccellenze italiane voluto da Intesa Sanpaolo anche al tempo del Covid?

"Una lezione positiva. Raramente ho sentito pronunciare dalle imprese la parola crisi. Invece abbiamo riscontrato molta fiducia nella capacità di riuscire a ripartire ed essere vincenti".

Achille Perego