In una fase in cui ci si interroga su quali saranno gli effetti occupazionali che si determineranno nel breve e nel medio periodo a livello globale a seguito della crisi epidemiologica Covid19 occorre riflettere su quali possono essere gli interventi normativi da adottare con immediatezza e a costo zero. Uno di questi riguarda l’attuale disciplina degli ammortizzatori sociali.

Come noto oggi non esiste, in pratica, nessuna realtà produttiva nel nostro Paese che non abbia attivato, o stia per farlo, o la cassa integrazione cosiddetta “in deroga” o altri strumenti previsti dall’ordinamento per i diversi settori. In base alla legge vigente le aziende che hanno attivato questi strumenti non possono tuttavia nè prorogare i contratti a termine (anche in somministrazione) in essere ne attivarne di nuovi per il futuro. Il risultato nefasto è che già in queste ore si sta determinando una crisi occupazionale tra tali tipologie di lavoratori. Se questo è vero occorre un intervento normativo urgente che “sterilizzi”, almeno fino a quando questa crisi non sarà passata, questo divieto. Se non lo si fa l’effetto sarà quello di creare ulteriore disoccupazione con conseguente incremento dei costi legati alla naspi (per tacere degli effetti sociali). Questo va fatto subito per fermare l’emorragia in corso.

Per quanto riguarda il futuro è assai prevedibile che quando la produzione riprenderà questa avrà una natura discontinua, di breve periodo e sarà a “macchia di leopardo”. Questo significa che l’occupazione che ne deriverà sarà un’occupazione che avrà le stesse caratteristiche delle domanda di beni e servizi. Se questo è vero occorrerà mettere in campo ogni azione per far si che la flessibilità di cui il sistema produttivo avrà bisogno sia una flessibilità tutelata capace di coniugare le esigenze delle imprese con le garanzie delle persone, Se non lo faremo il risultato sarà un ulteriore esplosione del lavoro nero e irregolare, con effetti devastanti sia sul tessuto sociale che per le casse del Paese.

* Direttore generale

di Assolavoro