Il fondo Usa Blackstone chiede 600 milioni di dollari di danni a Urbano Cairo per l’opportunità persa di vendere l’immobile di via Solferino, sede del Corriere della Sera, oltre ai danni alla reputazione. Si rivolge alla Suprema Corte di New York e chiede "un giudizio sulle sue richieste per tutti i danni subiti a causa della condotta scorretta, in un importo da determinare al processo, probabilmente superiore a 300 milioni" e "un’ingiunzione per danni punitivi, per un importo almeno pari al risarcimento monetario danni subiti", in totale 600 milioni di dollari. Rcs sostiene che il fondo non abbia subìto danni e che la Corte Usa non sia competente.