Da luglio i diritti della Serie A passano a Dazn, che porta dunque lo sport nazionale dal satellite a internet. Secondo Tim, che è il partner di questa rivoluzione sulla quale investe 70 milioni di euro per migliorare la rete, insieme migreranno anche gli italiani. Ci sarà "un nuovo flusso di ricavi", dice l’ad Luigi Gubitosi (in foto), presentando i conti della trimestrale. La partnership con Dazn è "strategica" per Tim – ha sottolineato l’ad – e contribuirà alla crescita delle linee in fibra. Quello dei tifosi è un mercato da 5 milioni di utenti e Tim vede aprirsi nuove opportunità. Secondo l’ad, con l’accordo aumenteranno anche i ricavi medi per cliente.