Fare la spesa non deve essere una fatica o una scocciatura, ma al contrario, una cosa facile, veloce, possibilmente anche conveniente, una pausa piacevole nell’arco della giornata. Da fare con leggerezza, senza stress. quello che promettono alla clientela i nuovi Pam City che rappresentano l’ultima generazione di negozi di prossimità urbana nati per rispondere alle esigenze dei consumatori che hanno sempre più fretta e cercano prodotti di qualità a buoni prezzi in posti luminosi e accoglienti. A Padova, dove 62 anni fa in un’ex sala cinematografica è cominciata la storia dell’azienda con il primo supermercato, nel dicembre scorso il sipario si è alzato sul secondo Pam City d’Italia (il primo è a Roma). Aperto sette giorni su sette con orario continuato, è contraddistinto da una formula innovativa. In particolare, il percorso d’acquisto del consumatore è molto semplificato e facilitato dalle vistose etichette dei prezzi (i grandi numeri sui cartellini balzano immediatamente agli occhi) ma ad essere diversa dagli altri supermercati è la complessiva presentazione dei prodotti (per agevolare la scelta della clientela ad esempio i vini sono divisi non per provenienza ma per fascia di prezzo).

Ampio spazio è dedicato al ricco assortimento dei prodotti freschi del territorio, un corner e’ riservato al reparto «food to go» con snack e piatti pronti da consumare nella pausa pranzo per chi ha fretta di tornare al lavoro, altri spazi sono dedicati al bio, al gluten free, agli alimenti per vegetariani e vegani. Se i risultati saranno quelli sperati, sul nuovo format del ‘Pam City’ l’azienda farà forti investimenti nei prossimi anni fra nuove aperture e restyling di supermercati tradizionali.

g. m.