Nuovo doppio attacco dell’amministrazione Trump a Huawei. Gli smartphone del marchio cinese che usano i servizi Google potrebbero non non ricevere più aggiornamenti a causa del bando Usa. Il governo degli Stati Uniti non ha concesso una nuova licenza temporanea (l’ultima è scaduta il 13 agosto) per consentire alle aziende americane di fornire servizi per i cellulari Huawei pre-maggio 2019 (cioè prima dell’iscrizione nella lista nera Usa). Non solo: Trump, che chiama il colosso cinese "Spywei" perché è convinto che "spii gli Stati Uniti", vuol inasprire le sanzioni, al fine di limitare il loro accesso alla tecnologia americana.