La società di consulenza internazionale specializzata nell’healthcare Alira Health ha annunciato l’acquisizione di Patchai, azienda italiana di digital health con sede a Padova. Patchai offre soluzioni digitali intelligenti che coinvolgono attivamente i pazienti nella ricerca clinica e nel percorso di cura, favorendo una migliore autogestione delle proprie...

La società di consulenza internazionale specializzata nell’healthcare Alira Health ha annunciato l’acquisizione di Patchai, azienda italiana di digital health con sede a Padova.

Patchai offre soluzioni digitali intelligenti che coinvolgono attivamente i pazienti nella ricerca clinica e nel percorso di cura, favorendo una migliore autogestione delle proprie condizioni di salute, migliorando l’aderenza ai protocolli degli studi clinici e alle terapie, e insieme supportando i professionisti sanitari nell’erogazione delle cure, grazie alla disponibilità di dati robusti in real-time.

Le tecnologie proprietarie Co-PRO® sviluppate da Patchai per la raccolta dei dati in forma conversazionale (Conversational Patient-Reported Outcomes), personalizzano l’esperienza del paziente, assicurando un’elevata soddisfazione e adesione del paziente negli studi clinici decentralizzati. Per Alira Health, si tratta della seconda acquisizione nel settore della digital health.

"L’acquisizione di Patchai rappresenta una tappa strategica per realizzare la nostra visione di affermarci come leader nel mercato delle tecnologie per la raccolta dei dati dei pazienti negli studi di Real-Word", dichiara Gabriele Brambilla, co-fondatore e ceo di Alira Health.

"La mission di Patchai è di far avanzare il settore delle Scienze della Vita attraverso soluzioni intelligenti che mettono al centro le persone, per guidare e amplificare l’impatto positivo delle aziende biofarmaceutiche, dei professionisti sanitari e dei pazienti sul futuro dei sistemi sanitari", afferma Alessandro Monterosso (nella foto), co-fondatore e ceo di Patchai.

"Siamo entusiasti di entrare a far parte di Alira Health e di contribuire alla sua mission di trasformare l’assistenza sanitaria a livello globale, promuovendo il coinvolgimento dei pazienti in ogni fase del percorso".