Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
13 giu 2022

Salute: l’Italia ha i ticket più bassi in Europa

Secondo l’Osservatorio sui conti pubblici, al contrario del nostro Paese, dove le degenze ospedaliere sono gratuite, in Francia costano fino a 120 euro al giorno

13 giu 2022
michele zaccardi
Economia
ARCHIVIO TICKET SANITA RICETTE OSPEDALI
Pagamento ticket sanitario
ARCHIVIO TICKET SANITA RICETTE OSPEDALI
Pagamento ticket sanitario

Tra i tanti difetti, almeno un pregio alla sanità italiana bisogna riconoscerlo: i ticket per le prestazioni e per i farmaci sono tra i più bassi in Europa. A rilevarlo è una nota dell’Osservatorio sui conti pubblici che confronta i costi che i cittadini di 17 Paesi devono sostenere per curarsi. Una premessa: come funziona la compartecipazione agli oneri del sistema sanitario? I modelli che gli Stati usano si possono ridurre a due, talvolta combinati insieme: i pazienti possono pagare una quota fissa indipendente dal costo del servizio (sistema di co-payment) oppure una percentuale fino a un certo importo massimo annuale (co-insurance). Partiamo dal medico di base. In Italia, come in Grecia, Spagna e Portogallo, non si paga nulla. Se si ipotizza una spesa di 100 euro, il contributo medio dei Paesi Ue a carico dei pazienti è di dieci euro (come in Germania), con punte però che arrivano a 41 euro in Finlandia e a 31 euro in Francia. Se, invece, la spesa è di 20 euro, la classifica cambia un po’: i Paesi con un co-payment alto, avanzano dal momento che è maggiore il peso dell’imposta in proporzione al costo del servizio (che è più basso). Il contrario avviene per la Francia, dove il pagamento fisso è di un euro. Per quanto riguarda le degenze ospedaliere, invece, in nove Paesi (sui diciassette studiati) ai pazienti viene chiesto un ticket, mentre in altri sei, tra cui Italia Portogallo e Spagna, il costo è zero. L’Ocp ipotizza una spesa di 500 euro al giorno. In questo caso, le ospedalizzazioni più care si trovano in Finlandia (49 euro) e Belgio (44 euro). La Francia, l’unico Paese che applica un misto di co-payment and co-insurance, si collocherebbe al quarto posto in classifica se si considerasse soltanto la quota fissa (20 euro). Tuttavia, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?