Lunedì 22 Luglio 2024

Rupert Murdoch cede la guida dell’impero Fox e News Corp al figlio Lachlan

Dopo settant’anni di carriera il tycoon dell’intrattenimento va in pensione, ma sarà presidente emerito e avrà un ruolo di consulenza

Rupert Murdoch

Rupert Murdoch

Roma, 21 settembre 2023 – Settant’anni di carriera brillante alle spalle. Il tycoon dell’intrattenimento Rupert Murdoch a 92 anni compiuti a marzo va in pensione e cede la guida dell’impero Fox e News Corp al figlio Lachlan. Murdoch diventerà presidente emerito delle due società e il figlio Lachlan sarà presidente unico. 

Murdoch finora non aveva mostrato alcuna intenzione di dimettersi e neppure di mollare la presa, dopo una lunga carriera iniziata nel lontano 1954 e in seguito alla nomina di Lachlan a erede del suo impero nel 2019, quando ha venduto le sue vaste partecipazioni nel settore dell'intrattenimento alla Walt Disney Company. “Anche ora, come presidente emerito continuerà a fare da consulente”, ha assicurato il figlio che si congratula con il padre: “Lo ringraziamo per la sua visione, la sua determinazione. Siamo grati che ricoprirà il ruolo di presidente emerito e sappiamo che continuerà a fornire preziosi consigli a entrambe le società”. 

Vita e carriera 

Rupert Murdoch nasce nel 1932 a Melbourne. E’ un editore, imprenditore e produttore televisivo australiano naturalizzato statunitense, nonché uno degli uomini più ricchi e influenti al mondo. Quella di Murdoch è una vera e propria scalata, alla self made man. Dopo la laurea al Worcester College di Oxford, torna in Australia alla morte del padre ed eredita il quotidiano locale di Adelaide. Oggi in Australia, possiede decine di testate, incluso il quotidiano nazionale più venduto, The Australian, fondato nel 1964. Tra gli anni Sessanta e Settanta il suo impero si è ingrandito man a mano, con l’acquisto di testate importanti sia nel Regno Unito che negli Stati Uniti, diventando di fatto uno degli editori più influenti in tutto il mondo. Tra gli altri controlla il tabloid britannico Sun, il quotidiano Times, e i giornali statunitensi New York Post e Wall Street Journal, il principale quotidiano finanziario degli Stati Uniti.

Negli anni Ottanta cominciò a dedicarsi anche alla televisione, prima fondando negli Stati Uniti il canale televisivo Fox (dopo aver rilevato l’azienda cinematografica 20th Century Fox), e poi il network di canali televisivi satellitari Sky (ceduto nel 2018 all’azienda statunitense Comcast).

Nel corso degli anni ha avuto anche un impatto nella politica statunitense rilevante: è stato considerato a lungo un sostenitore dell’ex presidente Usa Donald Trump.

Le società

Rupert Murdoch lascerà la guida della News Corp, società editoriale tra le sue testate annovera tra gli altri il Wall Street Journal, il New York Post, Dow Jones e Barron's negli Usa, il Times, il Sunday Times e il tabloid The Sun nel Regno Unito, e della corporation televisiva Usa Fox alle prossime assemblee di metà novembre.