Lunedì 15 Luglio 2024

"Roma: Frena l'Inflazione, ma non il Carrello della Spesa"

L'Istat rileva un rallentamento dell'inflazione ad agosto al 5,4%, più basso del previsto. Il carrello della spesa registra un aumento tendenziale dei prezzi, ma le famiglie sottolineano che non è sufficiente. Il Codacons calcola una maggiore spesa annua di 1.579 euro per una famiglia tipo.

Il giorno dopo l’ennesimo rialzo dei tassi da parte della Bce, arriva la notizia di un’inflazione che in Italia ad agosto rallenta più del previsto e si fissa al 5,4% su base tendenziale rispetto al 5,9% di luglio. L’Istat ha così rivisto al ribasso le stime preliminari che indicavano un 5,5%. Il carrello della spesa – quello dei beni alimentari e per la cura della casa e della persona – registra un aumento tendenziale dei prezzi che passa dal 10,2% di luglio al 9,4% di agosto. Un livello che resta molto elevato e che segnala la difficoltà di tante famiglie. I consumatori sottolineano che il rallentamento dell’inflazione è "una goccia nel mare" e chiedono al governo di intervenire partendo dalla tassazione dei carburanti. "Il tasso di inflazione al 5,4% – sottolinea il Codacons – si traduce in una maggiore spesa annua di 1.579 euro per la famiglia ntipo, che sale a 2.046 euro annui per un nucleo con due figli". "Il raffreddamento dell’inflazione annua – sottolinea l’Unc – è solo un’illusione ottica, dato che significa che i prezzi, già insostenibili per le famiglie, salgono ancora, anche se ad un ritmo inferiore".