Cresce sui mercati finanziari la fiducia nell’Italia, ma la seconda ondata della pandemia, le misure restrittive ed il ritmo dei vaccini segnano l’economia anche nei primi mesi di quest’anno, tanto che un "vero rimbalzo" del Pil è atteso solo nel terzo trimestre. Il Centro studi di Confindustria fotografa lo scenario attuale del Paese, in cui i consumi pure restano in attesa, "pronti a scattare". E confronta Germania e Italia: stessa pandemia, ma con un "ampio divario" nell’andamento del Pil. Il -8,9% italiano nel 2020 contro il -5,3% tedesco.