3 mar 2022

Catasto, riforma (e governo) salvi per un voto. Ma la maggioranza si spacca

L'emendamento sullo stralcio proposto da Lega, Forza Italia e Coraggio Italia bocciato 23-22. Aspre polemiche fra i partiti, Salvini chiede un incontro a Draghi

Riforma - e governo - salvi per un voto. Ma sulla revisione delle regole riguardanti il catasto la maggioranza si spacca, alzando le tensioni riguardo la tenuta dell'esecutivo Draghi al livello di guardia. Il centrodestra - per un giorno riunito nell'antica formula a tre punte Lega-Fratelli d'Italia-Forza Italia - attacca sul rischio dell'aumento delle tasse, con Salvini che chiede un incontro al premier bollando come "inspiegabile l'insistenza" sul piano di riforma. Mentre Pd e Movimento 5 Stelle si scagliano contro la posizione degli alleati, giudicando "non opportuna" (Giuseppe Conte) la battaglia e dichiarandosi "senza parole" (Enrico Letta) per quello che è considerato un tentativo di "far cadere" il governo. Riforma catasto. Cosa cambia, chi ci guadagna e chi ci perde Cosa è successo Si sono vissute ore frenetiche oggi. Le diverse anime della maggioranza che sostiene il governo Draghi - compatte nell'appoggio alla linea sull'Ucraina - si sono confrontate aspramente sul tema riforma del Catasto, piano giudicato irrinunciabile dal presidente del consiglio. Lega, Forza Italia e i moderati di Coraggio Italia hanno presentato un emendamento soppressivo dell'articolo 6 della delega che contiene, appunto, la norma sulla revisione del catasto. Sul punto si è provata una mediazione, apparsa complicata sin dall'inizio. Ogni trattativa è sfumata. Si è così andati alla conta, con l'emendamento messo al voto in commissione Finanza.  Il risultato? Lo stralcio proposto dal centrodestra non è passato per un solo voto. Questi i numeri: a favore della cancellazione dell'articolo 6 del provvedimento hanno votato in commissione Finanze alla Camera 22 deputati (9Lega, 6 Forza Italia, 3 Fratelli d'Italia, 2 Coraggio Italia, 2 Alternativa).  Contro si sono espressi 23 componenti della commissione (12 Movimento 5 Stelle, 6 Pdo, 1 di Leu, 1 Italia Viva, 1 Noi con l'Italia, 1 Azione e 1 Gruppo Misto).  Lega e Forza Italia Preso atto da una parte e dall'altra del ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?