L’obiettivo è ambizioso: promuovere la cultura Stem – termine utilizzato per indicare le discipline scientifico-tecnologiche – e ispirare i giovani, in particolare le ragazze, a intraprendere strade coraggiose e alternative sia negli studi che nel lavoro. Così illimitHER, il nuovo programma lanciato da illimity, nasce sotto il segno dell’innovazione digitale di Stem in the City, iniziativa promossa dal Comune di Milano proprio per diffondere la cultura Stem. Si punta a creare occasioni di contatto tra le giovani donne e le figure di ispirazione, in particolare le under 35 che si sono distinte nel loro percorso personale e professionale, sfruttando la vicinanza generazionale.

L’obiettivo è quello di trasferire e condividere conoscenze e competenze utili ad abilitare una nuova generazione di ragazze pronte a entrare in un futuro sempre più caratterizzato dalla trasformazione digitale. Il programma nasce in collaborazione con associazioni e iniziative attive sui temi della formazione delle nuove generazioni e su quelli di diversity e inclusion come Stem in the City, SheTech, Young Women Network, Scuola di Politiche, Smart Future Academy e Unstoppable Women di StartupItalia. Il primo appuntamento c’è stato il 21 luglio e ha visto come protagonista Diva Tommei , biotecnologa e imprenditrice tra le 50 donne della tecnologia più influenti d’Europa, unica italiana nella Top Women in Tech di Forbes. L’iniziativa ha già riscosso successo e altre organizzazioni sono pronte a entrare nel network. Il prossimo evento si terrà il 15 settembre e sarà una ‘illimitHER marathon’ organizzata in collaborazione con Bam Biblioteca degli Alberi Milano, spazio culturale che ospiterà personalità di spicco di diversi mondi, dalla scienza all’istruzione, dalla fisica all’imprenditoria, in linea con gli obiettivi di sostenibilità ambientale e sviluppo sostenibile dell’Onu. Ci saranno Edwige Pezzulli, astrofisica e divulgatrice scientifica, la chimica glaciologa Giuditta Celli e il viceministro dell’Istruzione Anna Ascani.

Giuseppe Catapano