Energia, un gasdotto (Ansa)
Energia, un gasdotto (Ansa)

Lussemburgo, 26 ottobre 2021 - "Non c'è alcuna indicazione che i prezzi dell'energia scendano dai record attuali, questo è un fenomeno globale e tutto il mondo ne è colpito". Lo ha detto la commissaria Ue all'Energia Kadri Simson aprendo la ministeriale straordinaria sulla crisi dei prezzi dell'elettricità e del gas. "Finora 19 Paesi membri hanno preso o annunciato misure per proteggere le fasce a reddito più basso reddito. La maggior parte delle misure nazionali sono in linea con le regole europee sul mercato e la concorrenza", ha sottolineato Simson.

Il gasolio sfonda quota 1,6 euro al litro. Su anche benzina e Gpl

Consumi superano i livelli pre-Covid

Intanto Terna comunica che nel mese di settembre l'Italia ha consumato 27 miliardi di kWh di energia elettrica. Secondo le analisi della società che gestisce la rete elettrica nazionale, si tratta di un valore in crescita dell'1,9% rispetto allo stesso mese del 2020 e superiore del 2% rispetto a quello del 2019. Inoltre, a livello industriale, l'indice Imcei ha registrato una performance positiva dell'8,1% rispetto a settembre di un anno fa, grazie alla crescita di quasi tutti i comparti monitorati.

Gas, Cingolani rassicura

Nel suo intervento alla sessione pubblica al Consiglio straordinario in corso a Lussemburgo il ministro alla Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha detto che "con il sistema nazionale di stoccaggio, che è regolato, abbiamo una capacità allocata mediante aste e in questo modo siamo riusciti a massimizzare il riempimento dei volumi disponibili. Oggi abbiamo l'85% delle riserve di gas, che è un po' meno degli anni precedenti ma rimane un valore molto alto, superiore alle media europea".