Metano un distributore (Ansa)
Metano un distributore (Ansa)

Roma, 12 ottobre 2021 - La spinta al rialzo sui mercati petroliferi non si ferma - il Brent punta a 84 dollari al barile - e con essa anche quella sui prezzi dei carburanti per i veicoli: secondo la rilevazione di Staffetta Quotidiano, Eni ha aumentato di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio, IP sale invece di 2 centesimi. Sempre IP ha ritoccato di 3 centesimi in su i prezzi raccomandati del Gpl.

Benzina, i prezzi in Europa dall'Austria alla Francia. Perché in Italia costa di più

I prezzi medi praticati dai gestori e comunicati al ministero dello Sviluppo economico, in base al calcolo fatto su quasi 15mila impianti, sono: benzina, in modalità self, resta 1,718 euro/litro con i diversi marchi compresi tra 1,711 e 1,728 euro/litro (no logo 1,701), diesel, sempre in modalità self, rimane a 1,576 euro/litro con le compagnie posizionate tra 1,570 e 1,588 euro/litro (no logo 1,561).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato cresce a 1,853 euro/litro (ieri 1,851) con gli impianti colorati che mostrano prezzi medi praticati tra 1,790 e 1,927 euro/litro (no logo 1,748). La media del diesel va a 1,720 euro/litro (ieri 1,717) con i punti vendita delle compagnie con prezzi medi praticati compresi tra 1,656 e 1,791 euro/litro (no logo 1,611). I prezzi praticati del Gpl vanno da 0,797 a 0,809 euro/litro (no logo 0,785). Registra aumenti, infine, anche il prezzo medio del metano auto, che si posiziona tra 1,465 e 1,809 (no logo 1,535).