Alcuni editori di quotidiani americani hanno chiesto a Apple condizioni economiche più favorevoli sull’App Store. Testate tra cui il New York Times, il Wall Street Journal e il Washington Post, rappresentate dalla Digital Content Next, hanno scritto al ceo di Apple Tim Cook (nella foto) chiedendo di avere lo stesso trattamento ottenuto da Amazon. Apple trattiene il 30% dei ricavi generati dalla maggior parte degli abbonamenti via App Store, una percentuale che scende al 15% dopo il primo anno.

A fine luglio, tuttavia, è divenuto pubblico l’accordo stretto tra Apple e Amazon che dà alla società di Cupertino solo il 15% delle entrate dei clienti di Amazon Prime Video che si sono registrati attraverso l’app per iPhone. La percentuale trattenuta da Apple agli editori "influisce notevolmente sulla capacità di continuare a investire in notizie e intrattenimento affidabili e di alta qualità".