Poligrafici Editoriale, una rotativa
Poligrafici Editoriale, una rotativa

Bologna, 30 marzo 2017 - Torna in utile la Poligrafici Editoriale. Il Consiglio di Amministrazione ha approvato oggi i risultati di bilancio al 31 dicembre 2016. Il Gruppo ha fatto segnare risultati importanti che rappresentanto un solido punto di ripartenza, a conclusione del triennio 2014-2016 interessato da interventi di riorganizzazione societaria e industriale. In particolare, il Margine Operativo Lordo (MOL) è risultato positivo per 15 milioni di euro, in crescita del 16,7% rispetto ai 12,8 milioni del 2015. L'utile netto consolidato ammonta a 0,8 milioni di euro a fronte di una perdita netta consolidata di 2,5 milioni di euro del precedente esercizio. L'indebitamento finanziario netto è pari a 41,7 milioni, in miglioramento di 10 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2015.

OBIETTIVI RAGGIUNTI - La riduzione di tutti i costi operativi e di struttura ed il contenimento del costo del lavoro hanno consentito di raggiungere gli obbiettivi previsti dai piani pluriennali predisposti dal Gruppo. Tutto ciò ha permesso di registrare un significativo miglioramento dei risultati economici, con il ritorno, nel 2016, ad un utile netto consolidato. Nel corso degli ultimi esercizi il margine operativo lordo ha quasi triplicato il proprio valore, da 5,6 milioni del 2013 agli attuali 15 milioni, portandosi, nell’ultimo esercizio, al 10% dei ricavi totali. L’indebitamento finanziario netto, nell’ultimo triennio, è notevolmente migliorato passando dai 78,4 milioni di fine 2013 ai 41,7 milioni al 31 dicembre 2016. La capacità di generare risorse finanziarie consentirà di intraprendere nei prossimi anni le sfide legate alla fase di sviluppo e di nuovi investimenti.

NUMERI E DETTAGLI - Nel 2016 i ricavi netti consolidati ammontano a 150,4 milioni rispetto a 162,4 milioni del 2015. I ricavi per la vendita di quotidiani e riviste sono pari a 82,7 milioni mentre i ricavi pubblicitari consolidati ammontano a 55,4 milioni di cui 47,2 milioni relativi alle testate cartacee edite dalla Poligrafici Editoriale S.p.A. e 5 milioni relativi alla raccolta pubblicitaria on line dei siti riconducibili a Quotidiano.net. Gli interventi di riorganizzazione editoriale ed industriale, comprensivi dell’affitto dell’azienda di stampa commerciale sopra descritto, abbinati agli interventi sul costo del lavoro, sia strutturali che congiunturali, hanno determinato una diminuzione, rispetto al precedente esercizio, dei costi operativi consolidati di 8,7 milioni (-11%) e del costo del lavoro consolidato, al netto degli oneri derivanti da incentivi all’esodo e prepensionamenti, di 3,9 milioni (-5,8%). L’indebitamento finanziario netto consolidato al 31 dicembre 2016 evidenzia un debito a breve termine verso le banche e altri finanziatori di 21,3 milioni, un debito per leasing finanziari di 13,6 milioni ed un debito per mutui di 6,7 milioni. L’organico medio del Gruppo a tempo indeterminato del 2016 è pari a 853 dipendenti con una diminuzione di 32 unità rispetto al 2015.

MONRIF SPA - Si è tenuto oggi anche il Consiglio di Amministrazione della Monrif S.p.A. per l'approvazione della relazione finanziaria annuale al 31 dicembre 2016, che registra un Margine operativo lordo consolidato pari a € 17,5 milioni (+15,5%), ricavi consolidati pari a € 167,3 milioni (‐6,6%), costi operativi e del lavoro pari a € 149,8 milioni (‐8,7%) e indebitamento finanziario netto in calo di € 9,8 milioni (‐9,3%).