Roberto Colaninno, 77 anni, è il presidente e ad del gruppo Piaggio
Roberto Colaninno, 77 anni, è il presidente e ad del gruppo Piaggio
La mobilità a due ruote elettrica si avvia verso una rivoluzione. I quattro maggiori produttori, Piaggio, Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor, hanno deciso di dar vita a un consorzio per sviluppare batterie intercambiabili per motocicli e veicoli elettrici leggeri. L’accordo è stato accolto bene dalla Borsa, con Piaggio che ha chiuso in rialzo del 2,55% a 3,22 euro. I quattro produttori hanno firmato una lettera...

La mobilità a due ruote elettrica si avvia verso una rivoluzione. I quattro maggiori produttori, Piaggio, Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor, hanno deciso di dar vita a un consorzio per sviluppare batterie intercambiabili per motocicli e veicoli elettrici leggeri. L’accordo è stato accolto bene dalla Borsa, con Piaggio che ha chiuso in rialzo del 2,55% a 3,22 euro. I quattro produttori hanno firmato una lettera di intenti che porterà a far nascere il consorzio, le cui attività avranno inizio a partire da maggio 2021. Il consorzio tra Piaggio, Ktm, Honda e Yamaha, guarda ai veicoli categoria "L": ciclomotori, motocicli e altri piccoli veicoli a motore con tre o quattro ruote. Fondamentalmente l’obiettivo è quello di arrivare a batterie intercambiabili da poter utilizzare su tutti i modelli elettrici prodotti. Una rivoluzione che potrebbe interessare anche altri settori della mobilità.

Ampliando la gamma offerta, riducendo i tempi di ricarica e i costi dei veicoli e dell’infrastruttura, i produttori intendono "rispondere ai principali timori dei consumatori riguardo alla mobilità elettrica", spiega il gruppo Piaggio. I quattro fondatori del consorzio hanno rivolto anche un invito a tutti gli stakeholder interessati per unirsi al progetto in modo da ampliare le conoscenze e le competenze. Con l’accordo "si vuole dare una risposta ai principali timori dei propri clienti e contribuire alla realizzazione delle priorità politiche legate al passaggio alla mobilità elettrica", afferma Michele Colaninno del Gruppo Piaggio. I quattro big della mobilità a due ruote sono convinti che disporre di un sistema di batterie intercambiabili potrà promuovere l’uso di veicoli elettrici, contribuendo a rendere più sostenibile la gestione del ciclo di vita delle batterie usate nell’industria dei trasporti.

In Europa, il gruppo Piaggio, Ktm, Honda Motor e Yamaha Motor, rappresentano il 42% del mercato di moto e scooter. Nel settore delle due ruote elettriche, in Italia il 2020 si è chiuso con un aumento dell’84,5%, superando per la prima volta i 10mila veicoli immatricolati.