Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
2 giu 2022

La svolta a sorpresa dell'Opec sul petrolio

Il cartello aumenta del 50% la produzione a luglio e agosto. Boccata d'ossigeno in arrivo per i carburanti?

2 giu 2022

Roma, 2022 - Svolta dell'Opec+ sulla produzione di petrolio. La riunione odierna dell'organizzazione, che riunisce in un cartello gli esportatori di greggio, ha portato risvolti inattesi. E insperati. L'Opec+ ha infatti deciso di portare la produzione di petrolio a oltre 600.000 barili al giorno a luglio e ad agosto. La raccomandazione è stata approvata dal Joint Ministerial Monitoring Committee. Viene confermata la strategia di aumento graduale, anticipando però di due mesi il rialzo previsto per settembre e spalmandolo in misura uguale su luglio e agosto. Si confida ora in una benedetta doccia gelata sui prezzi del greggio e, a cascata, su quelli della benzina. Con i 648mila barili annunciati l'incremento è nell'ordine del 50% rispetto a una produzione di 432mila portata avanti in questi mesi, quota fissata nel piano post pandemia.  Biden andrà da Mohammed bin Salman. Critiche: "Trionfo della realpolitik sullo sdegno" Sommario I mercati I prezzi della benzina e l'Italia La Cina Opec e Russia I mercati L'aumento spiazza mercati e analisti che fino a pochi giorni fa prevedevano un 'no' dell'Opec alle richieste provenienti dall'Occidente. Già nella notte, sulle Borose asiatiche, le prime avvisaglie del cambio di rotta. Quindi Wall Street, con il petrolio Wti al Nymex che in avvio perdeva il 2,64% a 112,22 dollari al barile. Solo due giorni fa era arrivato a sfiorare i 120 dollari. Poi la sorpresa: dopo le notizie dal vertice Opec, ecco che a New York il greggio riprende la sua corsa, salendo a 116 dollari al barili, ai massimi da mesi. Da verificare se sia solo un rimbalzo momentaneo o se invece i listini abbiano 'fiutato' qualche trappola in arrivo.  I prezzi della benzina e l'Italia La mossa dell'Opec+ potrebbe diventare uno di quei fattori calmieranti auspicati per far scendere il prezzo della benzina e frenare le speculazioni. Dopo l'embargo deciso dalla Ue, e ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?