Il vicepremier Luigi Di Maio (Lapresse)
Il vicepremier Luigi Di Maio (Lapresse)

Roma, 9 ottobre 2018 - Sul nodo pensioni il vicepremier e ministro del Lavoro, Luigi Di Maio, attacca Bankitalia: "Se vuole un governo che non tocca la Fornero - scrive su twitter -, la prossima volta si presenti alle elezioni con questo programma. Nessun italiano ha mai votato per la Fornero. È stato un esproprio di diritti e democrazia che viene rimborsato. Giustizia è fatta. Indietro non si torna".

Manovra, Tria: "Pensioni, misure sperimentali. Valuteremo se proseguire"

Questa mattina il vice direttore generale della Banca d'Italia, Federico Signorini, in audizione in commissione Bilancio sul Def, aveva avvertito:  "La Nota sottolinea giustamente che le riforme pensionistiche introdotte negli ultimi vent'anni hanno significativamente migliorato sia la sostenibilità sia l'equità intergenerazionale del sistema pensionistico italiano. È fondamentale non tornare indietro su questi due fronti". La sostenibilità del sistema è "un fondamentale elemento di forza delle finanze pubbliche italiane".

Ma immediato era già arrivato l'alt dell'altro vicepremier, Matteo Salvini: "Sulla riforma della Fornero niente e nessuno ci potrà fermare. Andiamo avanti tranquilli, l'economia crescerà anche grazie alla modifica della legge Fornero, un'opera di giustizia sociale che creerà tanti nuovi posti di lavoro".

Spread vola a 316. Cosa succede e perché all'Italia fa così paura