PATTERN ha presentato a Borsa Italiana la domanda di ammissione alle negoziazioni delle proprie azioni ordinarie su AIM Italia, sistema multilaterale di negoziazione organizzato e gestito da Borsa Italiana e dedicato alle piccole e medie imprese ad alto potenziale di crescita. Pattern è stata fondata nel 2000 da Fulvio Botto e Francesco Martorella (nella foto) i quali, dopo esperienze come modellisti presso le più importanti case di moda, decidono di avviare un loro progetto nel campo della progettazione delle collezioni per i grandi brand di alta moda. Nel 2017, con l’obiettivo di consolidare il proprio percorso di crescita, Pattern acquisisce il controllo di Studio Roscini, società umbra specializzata nel campo della modellistica delle linee donna. Il gruppo Pattern ad oggi rappresenta una delle più grandi realtà internazionali indipendenti per capacità di progettazione e modellistica dedicata alle prime linee e punto di riferimento dei più prestigiosi brand internazionali di alta moda. Pattern ha chiuso il 2018 con ricavi per 43,8 milioni di euro, di cui il 75% realizzato nel mercato moda uomo e il 25% nel mercato moda donna. La crescita dei ricavi, pari al 43,4% rispetto ai 30,2 milioni dell’anno precedente, è stata realizzata grazie a un’importante crescita organica del 24,7% e alla positiva conclusione dell’acquisizione di Studio Roscini. L’ebitda pro-forma al 31 dicembre 2018 è pari a 5,4 milioni di euro, con un ebitda margin del 12,3%. Il risultato netto pro-forma si attesta a 3,5 milioni di euro più che triplicando il risultato 2017 che si attestava a 1,0 milioni di euro. La posizione finanziaria netta 2018 è positiva per 4 milioni euro grazie all’importante generazione di cash flow annuo.