Parte il primo Executive MBA in Business Innovation - EMBAIN in Italia, finalizzato a introdurre mentalità imprenditoriale nel management delle grandi imprese e cultura manageriale negli imprenditori che intendono far crescere le loro piccole imprese innovative, rispettando i criteri di qualità internazionali sanciti dall’Association of MBAs, ente internazionale di accreditamento programmi MBA. Il progetto è varato dal Mib, School of Management, di Trieste, con esperienza ventennale nel campo degli Executive MBA, e viene definito dai promotori come "tra i più promettenti", a dispetto del "periodo di grande stagnazione" e di difficoltà.

La nuova aula MBA è composta da imprenditori di start-up innovative, manager di grandi imprese tecnologiche, ma anche da un consistente numero di ricercatori dei maggiori atenei e centri di ricerca italiani, che hanno sviluppato tecnologie innovative ad alto potenziale di mercato (deep-tech). Insomma, un "nucleo di cervelli" composto da 19 PhD, professori universitari, manager aziendali di primissima fascia, imprenditori di aziende consolidate e giovani ricercatori.

L’Executive MBA in Business Innovation ha raggiunto il numero massimo di partecipanti e ha chiuso in anticipo le iscrizioni, anche per rispettare i protocolli anti-Covid di distanziamento in aula. "La voglia di formazione pare crescere, in questo molto difficile le persone sembrano aver ritrovato gli stimoli per investire nella propria crescita e proprio per questo MIB Trieste lancia ora uno dei suoi progetti più sfidanti", spiega il direttore del nuovo MBA, Francesco Venier. Nei prossimi mesi, per chi sceglierà la modalità in presenza, le lezioni EMBAIN si svolgeranno con formula weekend a Milano e combineranno una solida base di General Management, specifica dei programmi MBA, con un’articolata sezione dedicata alla Business Innovation. I partner coinvolti sono Venture Factory, Galileo Visionary District, McKinsey Digital Capability Center, Università Statale di Milano, Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, Università di Pisa e The European House-Ambrosetti.