Andrea Ceccherini
Andrea Ceccherini

Milano, 8 maggio 2020 - Un inedito tavolo internazionale tra studenti d’Europa, vicepresidente della Bce e governatori di sei banche centrali, nella capitale finanziaria d’Italia: ’Young Factor, un dialogo tra giovani, economia e finanza’ è il titolo dell’evento che si terrà il 15-16 giugno 2021 a Milano, nell’ambito del programma di alfabetizzazione economico-finanziaria per le scuole ’Young Factor’, promosso dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori.

Per la prima volta Luis De Guindos (Bce), Ignazio Visco (Bankitalia), François Villeroy de Galhau (Banque de France), Jens Weidmann (Bundesbank), Pablo Hernández de Cos (Banco de España), Klaas Knot (Olanda) e Carlos Costa (Portogallo) discuteranno con i giovani di economia, finanza e futuro, da pari a pari.
I governatori hanno raccolto l’invito di Andrea Ceccherini, presidente dell’Osservatorio Permanente Giovani Editori, all’evento condotto da Maria Latella. "Young Factor muove il primo passo verso l’internazionalizzazione, divenendo una piattaforma a disposizione dei paesi europei che vorranno adottarla – spiega Ceccherini –. Solo comprendendoci gli uni con gli altri potremo camminare insieme in Europa e la due giorni di Milano sarà un segno di fiducia nel futuro".

Young Factor quest’anno ha coinvolto 617.188 studenti in Italia e si svolge contando sulla collaborazione con Intesa SanPaolo, Ubi Banca, UniCredit e Banca Monte dei Paschi di Siena. "L’ignoranza economico-finanziaria costa cara e l’alfabetizzazione in tale ambito è un elemento competitivo essenziale – conclude il presidente Andrea Ceccherini –. Young Factor è nato sei anni fa proprio per rendere i giovani capaci di capire le dinamiche economiche che, volenti o nolenti, governano il mondo".