4 mar 2022

Ucraina, l'Italia blocca i primi beni agli oligarchi russi

Di Maio: sequestri per 140 milioni di euro. 'Congelato' nel porto di Imperia il maxi yacht 'Lady M', imbarcazione di 65 metri dell'oligarca Alexei Mordashov

Il maxi yacht "Lady M" dell'oligarca russo Alexei Mordashov nel porto di Imperia, in una immagine del 02 marzo 2022.
ANSA/FABRIZIO TENERELLI
Imperia, il maxi yacht di Alexei Mordashov (Ansa)

Roma, 4 marzo 2022 - L'Italia sta sequestrando 140 milioni di euro agli oligarchi russi. Lo rende noto il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, a Tg2 Post. Per Di Maio "le sanzioni stanno danneggiando Putin. Ci sono grandi probabilità che la Russia vada in default. La borsa di Mosca e' chiusa da 5 giorni". A livello europeo - rende noto il ministro - è stata creata una task force per aggredire i beni degli oligarchi, "soprattutto quelli immobiliari".

La Guardia di Finanza ha 'congelato' nel porto di Imperia il maxi yacht 'Lady M', imbarcazione di 65 metri dell'oligarca Alexei Mordashov (presidente di Severstal). È il primo provvedimento disposto dal Comitato di sicurezza finanziaria nei confronti di beni di magnati russi in Italia. Il nome di Mordashov è nella black list dell'Ue. Stessa sorte per Villa Lazzareschi (valore 3 mln euro) in provincia di Lucca, riconducibile a Oleg Savchenko e potrebbe toccare anche al 'Lena', panfilo di 52 metri (vale 50 milioni di dollari), ormeggiato a Sanremo, appartenente a Gennady Timchenko, proprietario di Volga Group, e amico di Putin.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?