Lunedì 22 Luglio 2024
MONICA PIERACCINI
Economia

Obbligazioni Cdp novembre 2023-2029, conviene? Ecco la guida

E' possibile acquistare i titoli di Cassa Depositi e Prestiti fino al 27 novembre, salvo chiusura anticipata. Collocamento: l’elenco delle banche

Roma, 7 novembre 2023 – Al via il collocamento di 1,5 miliardi di euro di nuove obbligazioni di Cassa Depositi e Prestiti, di durata sei anni, non subordinati e non garantiti dallo Stato. I bond possono essere sottoscritti dal 7 novembre al 27 novembre 2023, salvo il caso di chiusura anticipata. “La raccolta – si legge sul sito di Cdp - consentirà di destinare ulteriori risorse a sostegno di imprese, territorio e infrastrutture con l’obiettivo di contribuire concretamente alla crescita del Paese, in coerenza con il piano strategico 2022-24”.

Approfondisci:

Buoni fruttiferi postali, garantisce lo Stato e il fisco è mite. Rendimenti e tassazione

Buoni fruttiferi postali, garantisce lo Stato e il fisco è mite. Rendimenti e tassazione
Cassa depositi e prestiti (foto Imagoeconomica)
Cassa depositi e prestiti (foto Imagoeconomica)
Approfondisci:

Buoni fruttiferi postali, i più redditizi sono quelli per i minori

Buoni fruttiferi postali, i più redditizi sono quelli per i minori

A chi sono rivolte

Le obbligazioni sono riservate alle persone fisiche residenti in Italia. L'investimento minimo è di 1.000 euro, pari al valore nominale di ciascuna obbligazione.

Per iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui

Caratteristiche delle obbligazioni Cdp

Le obbligazioni, negoziate sul Mot, il mercato telematico delle obbligazioni di Borsa Italiana, hanno durata sei anni e saranno integralmente rimborsate in un'unica soluzione alla data di scadenza. I titoli matureranno interessi secondo un tasso misto: in misura fissa per i primi tre anni e variabile per i successivi tre. Durante il periodo di applicazione del tasso fisso, gli investitori percepiranno trimestralmente, in via posticipata, una cedola fissa pari al 5% lordo annuo del valore nominale unitario delle obbligazioni. Durante il periodo di applicazione del tasso variabile, gli investitori riceveranno trimestralmente, in via posticipata, una cedola lorda indicizzata all’Euribor a 3 mesi, maggiorato di un margine pari ad almeno lo 0,90% annuo. Il margine definitivo verrà fissato alla fine del periodo di collocamento. Agli interessi e agli altri proventi percepiti dai sottoscrittori sarà applicata l’imposta sostitutiva agevolata del 12,5%.

Come sottoscrivere le obbligazioni

Le obbligazioni si possono sottoscrivere contattando le banche o gli intermediari finanziari incaricati. L'elenco dei collocatori - una rete di 24 banche - è disponibile qui.Per investire in queste obbligazioni è perciò necessario avere un conto corrente in una di queste banche o, in alternativa, aprirne uno nuovo.

Quando convengono le obbligazioni Cdp

Le obbligazioni di Cassa Depositi e Prestiti sono adatti a piccoli investitori che vogliano risparmiare per contrastare l'effetto dell'inflazione. Alla scadenza, infatti, si troveranno in tasca, probabilmente, un rendimento medio del 3,5%-4% al netto delle tasse.Questo perché nei primi tre anni il tasso fisso rende il 5%, ma poi, negli ultimi tre anni, viene assicurato un minimo pari allo 0,90%, più un tasso Eurobor a tre mesi che probabilmente nel frattempo sarà sceso, per fare un'ipotesi, al 2,5%, rispetto a quello attuale, che viaggia attorno al 3,9%. Siamo infatti in un momento di picco dei tassi, che dal 2024 sono stimati in discesa.