Combinare big data estrapolati da dati satellitari e immagini stradali, in un sistema controllato dall’Intelligenza artificiale per determinare il rischio sui beni materiali. Valutando, nel caso di un edificio, criteri come il numero di piani, l’anno di costruzione o i materiali utilizzati.

Questa soluzione si chiama Deep Property ed è stata sviluppata grazie alla partnership tra Generali Global Corporate & Commercial (nella foto il ceo Philippe Donnet) e Ticinum Aerospace, spin-off dell’Università di Pavia, specializzata nell’IA e nell’elaborazione dei dati geospaziali.