ROMA Amazon creerà in Italia 1.600 posti di lavoro a tempo indeterminato nel 2020. Il gruppo americano (in foto il ceo Jeff Bezos) sottolinea che questa crescita porterà la forza lavoro dell’azienda a un totale di 8.500 dipendenti, rispetto ai 6.900 di fine 2019, in più di 25 sedi in tutta Italia. Queste nuove opportunità di...

ROMA

Amazon creerà in Italia 1.600 posti di lavoro a tempo indeterminato nel 2020. Il gruppo americano (in foto il ceo Jeff Bezos) sottolinea che questa crescita porterà la forza lavoro dell’azienda a un totale di 8.500 dipendenti, rispetto ai 6.900 di fine 2019, in più di 25 sedi in tutta Italia.

Queste nuove opportunità di lavoro "sono destinate a persone con ogni tipo di esperienza, istruzione e livelli di competenza in ambiti come lo sviluppo di software, la linguistica, la logistica, le risorse umane e It presso il centro direzionale di Milano, i centri di sviluppo di Torino e Asti, il servizio clienti di Cagliari, i centri di distribuzione, i depositi di smistamento e magazzini Prime Now, in tutto il paese".

Nel 2019 la società ha fatto investimenti in Italia per 1,8 miliardi, che includono le spese per i centri di distribuzione, gli uffici e la nuova regione Aws (Milano). Per effetto indiretto di questi investimenti, nel 2019 sono stati creati più di 120mila nuovi posti di lavoro, per esempio nei settori edilizio e logistico e dalle oltre 14mila piccole e medie imprese italiane che usano la vetrina Amazon Made in Italy o servizi come Logistica di Amazon per aumentare l’attività e esportare i prodotti in tutto il mondo. Nel 2019 le Pmi che usano i servizi di Amazon hanno esportato prodotti dall’Italia per un valore superiore ai 500 milioni.

"Amazon - afferma Mariangela Marseglia, Vp country manager di Amazon.it e Amazon.es - è un potente motore di crescita per l’economia italiana. Attraverso l’innovazione, gli investimenti e la creazione di posti di lavoro, Amazon sta contribuendo alla trasformazione digitale del paese".