Mercoledì 24 Luglio 2024

Monte Bianco, slitta la chiusura del traforo? Tutto dipende dal Frejus, ecco perché

Pareva tutto deciso per il 4 settembre ma ora torna l’ipotesi di un rinvio. Cosa si sono detti Salvini e il ministro francese e quando si dovrebbe decidere

Aosta, 30 agosto 2023 - Monte Bianco: si saprà probabilmente tra domani 31 agosto e venerdì quando chiuderà il traforo per i lavori già programmati.

Pareva tutto deciso per le 17 del 4 settembre. Ma poi una videocall tra il ministro dei Trasporti Matteo Salvini e il suo omologo francese Clément Beaune ha riaperto i giochi. Italia e Francia infatti sono legate a filo doppio, ecco perché.

Frana in Savoia, tre ore di attesa al traforo del Bianco
Frana in Savoia, tre ore di attesa al traforo del Bianco

La frana in Francia, il Frejus e il traforo del Monte Bianco

In queste ore in Francia sono in corso sopralluoghi e perizie sulla frana che ha portato a chiudere ai mezzi pesanti il Frejus. Se da questi test uscirà un responso negativo e quel traforo non riaprirà, inevitabilmente i lavori sul Bianco saranno rinviati.

Oggetto della conversazione la situazione dei valichi alpini al confine tra i due Paesi, con particolare riferimento ai problemi legati alla frana in Alta Savoia. Salvini ha confermato massima disponibilità degli operatori italiani a collaborare con gli omologhi francesi per ripristinare rapidamente la viabilità stradale e ferroviaria.

Monte Bianco, cosa si sono detti Salvini e Beaune

La situazione dei valichi alpini al confine tra i due Paesi, con particolare riferimento ai problemi legati alla frana in Alta Savoia, è stata al centro del colloquio tra Salvini e Beaune. Il vicepremier italiano ha confermato massima disponibilità degli operatori italiani a collaborare con gli omologhi francesi per ripristinare rapidamente la viabilità stradale e ferroviaria.I due ministri hanno condiviso l’opportunità di mantenere uno stretto coordinamento. Un nuovo stato dell’arte sarà effettuato domani, con focus prioritario sulla sicurezza.

Tra le opzioni possibili, si valuta il rinvio dei lavori al Traforo del Bianco per evitare il blocco alla circolazione tra Italia e Francia. Salvini e Beaune hanno poi concordato di tenere una riunione a margine della ministeriale Trasporti di Barcellona il prossimo 21-22 settembre e di organizzare a breve un sopralluogo congiunto ai cantieri della Torino-Lione, che resta il principale progetto di connettività tra Italia e Francia.

Le parole del presidente della Valle d’Aosta

Nelle stesse ore la presidenza della Regione Valle d’Aosta informa che la Giunta regionale, a margine della seduta deliberativa straordinaria di oggi, ha analizzato la situazione creatasi da lunedì al Traforo del Monte Bianco a seguito della chiusura al traffico pesante del Frejus. “Dall’ultimo colloquio avuto questa mattina con i vertici del Geie traforo del Monte Bianco è emerso che, al momento, non c’è una variazione della programmazione degli interventi manutentivi previsti”, ha dichiarato il presidente della Regione, Renzo Testolin.

“Seguiremo di ora in ora l’evoluzione della situazione anche attraverso la costante interlocuzione con tutti i soggetti istituzionali coinvolti -. ha poi assicurato il governatore  -. Proprio in queste ore è evidente quanto il collegamento transalpino sia vitale per la nostra regione, per tutto il Paese e per l’Europa; dopo aver risolto questa emergenza, non è più rinviabile un serio ragionamento politico-istituzionale sul futuro di questa infrastruttura”, ha aggiunto Testolin.