Bologna, 19 marzo 2019 - Il cda del gruppo Monrif, riunitosi oggi sotto la presidenza di Andrea Riffeser Monti, ha approvato la relazione finanziaria relativa all’esercizio 2018. Il bilancio è stato chiuso con un utile consolidato di 11,3 milioni di euro (rispetto a una perdita di 3,7 milioni nel 2017); crescono a 200,1 milioni i ricavi consolidati e migliora inoltre la posizione finanziaria netta.

Per quanto riguarda i risultati consolidati, il gruppo Monrif ha registrato ricavi consolidati per 200,1 milioni di euro, di cui 20,8 milioni relativi alle plusvalenze per cessioni immobiliari, contro i 182 milioni del precedente esercizio. L’analisi dei ricavi consolidati evidenzia ricavi editoriali per 96,4 milioni, mentre quelli pubblicitari sono in crescita a 52,6 milioni, con incrementi soprattutto nella raccolta nazionale e online.

I costi operativi sono pari a 102,5 milioni contro i 103,2 milioni dell’esercizio 2017 e includono i costi sostenuti per le cessioni immobiliari. Il costo del lavoro è invece pari a 65,7 milioni, allineato con quanto registrato nell’esercizio 2017 (65,4 milioni). Il margine operativo lordo consolidato, escludendo i proventi e oneri non ricorrenti, è di 11,6 milioni di euro, rispetto ai 13,4 del 2017. L’Ebitda risulta pari al 6,5%.

Il risultato operativo consolidato è positivo per 4,1 milioni (al netto dei proventi e oneri non ricorrenti) rispetto ai 2,6 milioni del precedente esercizio. La posizione finanziaria netta del gruppo Monrif è pari a 48,4 milioni di euro (erano 84,5 al 31 dicembre 2017) con una riduzione di 36,1 milioni (-43%).

Nella stessa giornata di ieri si è riunito anche il cda della controllata Poligrafici Editoriale, presieduto da Andrea Riffeser Monti. Nell’esercizio 2018, il gruppo ha contenuto sotto la media del mercato di riferimento la flessione delle copie vendute dei quotidiani. QN Quotidiano Nazionale, fascicolo sinergico di informazione e cronaca nazionale de il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno e Il Telegrafo, si è confermato per diversi mesi il primo quotidiano italiano per copie medie giornaliere vendute in edicola (fonte ADS dicembre 2018) e il giornale generalista cartaceo più letto, con una media giornaliera di 2 milioni di lettori (fonte Audipress 2018/III).

Le vendite di copie digitali, inoltre, hanno registrato un incremento del 12%. Il sito di informazione nazionale www.quotidiano.net e i correlati siti di informazione locale, sono stati recentemente oggetto di un profondo restyling grafico al fine di adeguarne la fruizione alle più recenti richieste in tema di user experience e le performance dei dispositivi mobile. Il traffico prodotto sui siti del gruppo ha registrato nel 2018 una media mensile di 18,8 milioni di utenti unici (+22,5% rispetto il 2017) e una media mensile di 61,4 milioni di pagine viste senza sfoglio di gallery (+15,6% rispetto il 2017).

Il settore pubblicitario realizza un segno positivo (+0,6%) a fronte di un dato di mercato che registra una variazione negativa del 6,3% (fonte FCP Fieg – dicembre 2018): la raccolta sul web evidenzia a livello nazionale una crescita del 4,3% (fonte FCP-Assointernet - dicembre 2018) mentre i siti gestiti dal gruppo Monrif registrano una variazione positiva del 4,8%. Per quanto riguarda i principali dati economici consolidati, il gruppo Poligrafici Editoriale ha aumentato i ricavi pubblicitari (+0,6%); l’utile netto consolidato è di 0,5 milioni di euro, contro una perdita di 2,9 milioni nell’esercizio precedente; l’indebitamento finanziario netto è pari a 25,2 milioni, in calo di 5,6 milioni rispetto al 2017.

Il cda di Monrif ha convocato l’assemblea dei soci per il giorno 24 aprile 2019 alle ore 12.