Sabato 15 Giugno 2024

Stile ’Neo Sports Cafè’. Ecco la Honda CB125R. Aggressiva con stile

La CB125R, gioiello della gamma 'Neo Sports Café', si rinnova per il 2024 con uno schermo TFT a colori e prestazioni da moto di grossa cilindrata. Design minimalista e tecnologia all'avanguardia per conquistare i giovani motociclisti in cerca di emozioni su due ruote.

Compatta e al tempo stesso slanciata, sicuramente essenziale, la CB125R mantiene il perfetto mix tra meccanica ed estetica, leit motiv di tutta la gamma ’Neo Sports Café’ di cui la versione da 1000 cc è la maggiore esponente. Per il 2024, il comparto stilistico e la dotazione di serie si arricchiscono con l’aggiunta di uno schermo TFT a colori. Una moto, insomma, che guarda al presente e punta dritto sul futuro. Nell’estetica e ovviamente nella prestazione.

Il nuovo display offre al pilota la scelta fra tre layout di visualizzazione dei parametri di velocità e contagiri, mostrando informazioni su consumi e marcia inserita. Inoltre, è possibile scegliere il numero di giri ai quali si attivano i LED del punto di cambiata. La navigazione delle funzioni del display è operata tramite l’intuitivo blocchetto comandi di nuova generazione. Dura e pura, ha carattere da vendere, come i giovani che la scelgono come prima moto per entrare nel mondo a due ruote. Il codino è corto ma senza sbalzo eccessivo tra sella di pilota e passeggero, creando così una linea affusolata che integra gli appigli per le mani di chi siede dietro. Un design emozionante per una piccola‐grande moto, con dettagli curati come i supporti delle pedane anteriori e posteriori in alluminio.

Stile minimal e aggressivo, da vera Neo Sports Café, la CB125R nel 2021 ha alzato l’asticella delle performance grazie all’introduzione del motore bialbero 4 valvole raffreddato a liquido, regalandosi un’erogazione grintosa e divertente su tutto l’arco di giri. La forcella Showa a steli rovesciati da 41 mm è la stessa montata sulla CB650R, con modifiche all’indice di rigidezza e allo smorzamento, e dona alla CB125R grande feeling con l’anteriore e un look da moto di grossa cilindrata.

A sottolineare il design compatto, slanciato e ’minimal’ della CB125R ci pensa il telaio con struttura in acciaio a elementi misti, tubolari e pressati. Il forcellone con bracci differenziati è in acciaio scatolato e, come il telaio, ha una rigidezza longitudinale e torsionale in grado di sostenere potenze ben superiori a quelle di un motore 125cc. Al posteriore, il monoammortizzatore è collegato superiormente alle piastre laterali che abbracciano il pivot, per svincolare l’avantreno dalle reazioni del retrotreno. Il cannotto di sterzo è inclinato a 24,2° e proietta unavancorsa di 90,2 mm.

La distribuzione dei pesi è bilanciata su valori di 51,5% all’avantreno e 48,5% sul retrotreno, determinando un ottimo feeling di tenuta all’anteriore e grande facilità di sterzo, alle quali contribuisce il basso peso con il pieno di benzina, di soli 130 kg, e l’interasse compatto di 1.345 mm. Il manubrio ’piega bassa’ con angolo di sterzo di 40° e raggio di sterzata di 2,3 m assicura guizzanti manovre anche nel traffico più congestionato. La sella, a 816 mm da terra, permette a piloti di qualsiasi statura di toccare facilmente con i piedi, grazie ad un ‘arco del cavallo’ particolarmente favorevole. La forcella Showa SFF-BP (‘Separate Function’ Big Piston) a steli rovesciati da 41 mm rappresenta uno dei più importanti ’plus’ di questa straordinaria 125.