Il futuro digitale dei pagamenti alla colonnina elettrica

Il futuro digitale dei pagamenti alla colonnina elettrica

Il futuro digitale dei pagamenti alla colonnina elettrica

Visa, insieme a The European House Ambrosetti, ha condotto una ricerca con focus sulla ricarica dei veicoli elettrici. Nello specifico, dallo studio emerge che il 65,8% degli italiani intervistati ritiene che l’attuale sistema di pagamento nei punti di ricarica elettrica sia scomodo, in quanto non permette di pagare con un unico mezzo in tutti i punti. Circa 9 italiani su 10 ritengono poi che la carta di creditodebito sia il mezzo di pagamento più adeguato a risolvere le attuali criticità di pagamento nei punti di ricarica. La quasi totalità dei possessori di veicoli elettrici preferirebbe pagare in tutti i punti di ricarica con lo stesso metodo di pagamento (92,6%) e il 94,6% ritiene che tutti i punti di ricarica dovrebbero accettare carte di creditodebito, col 93% che ritiene che questo faciliterebbe l’accesso ai veicoli elettrici.

Lo studio ’Pagamenti elettronici per la ricarica dei veicoli elettrici’ evidenzia i punti chiave per migliorare l’infrastruttura di ricarica in Italia. Nel nostro Paese, alla fine del 2022 risultavano 355.164 vetture elettriche, in crescita del 50% rispetto al 2021, ma solo lo 0,9% del totale della flotta, valore più basso tra i Big-4 europei. Riguardo all’infrastruttura, i punti di ricarica erano circa 37.000 alla fine del 2022, con un incremento medio annuo del 96,4% tra il 2018 e il 2021. Lo studio sottolinea l’importanza di garantire l’accessibilità e di facilitarne l’uso, considerando inoltre che un fattore fondamentale per il progresso delle infrastrutture di ricarica dei veicoli elettrici è il pagamento.

La scomodità del processo di ricarica risulta un fattore frenante nella transizione: per il 12,9% dei non possessori di un veicolo elettrico, l’incertezza riguardo le modalità di pagamento disponibili per effettuare la ricarica rappresenta il principale ostacolo all’acquisto. "La diffusione delle auto elettriche è in crescita e crediamo che gli utenti debbano avere le stesse opzioni di pagamento delle ricariche tramite carte fisiche o digitali, così come avviene alla pompa di benzina tradizionale", sottolinea Stefano M. Stoppani, country manager Visa Italia.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro