UN PREMIO dedicato all’innovazione sociale, da assegnare nel 2020 alle migliori start up italiane in questo ambito. A lanciarlo è il Rotary Club Pisa che ha annunicato l’iniziativa in occasione di MIX 2019. Strategie per le città del futuro, la conversazione sulle città del futuro che ha visto i contributi di alcuni dei nomi più interessanti del panorama nazionale: docenti, imprenditori e specialisti del digitale. Il bando del premio sarà pubblicato a settembre e l’assegnazione avverrà tra un anno, in occasione di MIX 2020. Tra i temi centrali di questa prima edizione proprio le startup, che trovano in Pisa il perfetto ecosistema, anche grazie alla ricerca universitaria. Ma la scommessa va oltre: come trasformarle in realtà aziendali capaci di attrarre risorse e investimenti e creare nuovi posti di lavoro? MIX 2019 è stato un viaggio tra esperienze diverse, maturate in altri territori, con cui è interessante confrontarsi, con un focus sullo sviluppo strategico e l’innovazione digitale: da Madrid con le sue startup capaci di attrarre investimenti per il 340% nel 2018 si è arrivati a Matera, capitale europea della cultura.

TRA I protagonisti di MIX 2019: Stefano De Capitani, presidente di Municipia (Smart cities ed attrattività territoriale); Luigi Doveri (nella foto), amministratore delegato di Forti Sviluppo Immobiliare (Distretti tecnologici - Il caso Montacchiello); l’architetto Alfonso Femia (La città cronotopica: visione e responsabilità); Alessio Semoli, managing partner Prana Ventures (Innovazione digitale e competitività); Giuseppe Turchetti, docente della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (Tra sviluppo e sostenibilità: investire nelle tecnologie per la salute).