La nuova amministrazione Usa di Joe Biden rompe l’impasse globale sulla tassazione minima per le multinazionali e l’Ue vede un accordo a portata di mano. Per la prima volta gli Usa quantificano la loro proposta: le imprese dovranno pagare il 15% minimo al fisco in tutti i Paesi Ocse. L’Ue, con Italia, Francia e Germania in testa, accoglie la proposta con favore e auspica un accordo di principio al G20 finanziario a Venezia a inizio luglio. Per il ministro dell’Economia Daniele Franco (nella foto) "questo è un altro passo importante verso un accordo sulla nuova architettura fiscale internazionale".