Lunedì 15 Luglio 2024
SOFIA SPAGNOLI
Economia

La strategia di Microsoft dietro all'acquisto del colosso dei videogiochi di Call of Duty e Crash Bandicoot

Gli appassionati di questi videogames saranno costretti a comprare un Xbox per poter continuare a giocarci?

Videogames

Videogames

Roma, 15 ottobre 2023 – La multinazionale Microsoft ha ultimato l’acquisizione del colosso del gaming Activision Blizzard King per 68.7 miliardi di dollari. Si tratta di un enorme affare, grazie al quale Microsoft assume il dominio su giochi diventati nel tempo vere icone dell’era PlayStation, come Crash Bandicoot, per fare un esempio. Questo ha messo in allerta i giocatori di tutto il mondo.

La nuova versione del piano d’acquisizione

L’okay è arrivato anche dal Cma, l’autorità che gestisce l’acquisizione tra competitor e mercati, che nei mesi scorsi aveva bloccato l’acquisizione perché ritenuta "un rischio elevato per la concorrenza” (Sony). Non solo per la concorrenza, ma anche per gli stessi giocatori, che si sarebbe trovati costretti a comprare una console Xbox pur di avere accesso a game iconici e giocati da milioni e milioni di utenti L’operazione ora è stata possibile perché Microsoft ha ultimato una nuova versione del piano di acquisizione, che prevede alcune cessioni di rilievo: i diritti per il gioco online di Activision Blizzard saranno venduti alla francese Ubisoft. Questo significa che Microsoft non bloccherà la concorrenza, non occupandosi direttamente della versione on demand dei giochi. Ubisoft sarà, così, libera di caricare i game su altre piattaforme, non per forza basate sul sistema Windows. Questo è stato sufficiente per sbloccare la situazione.

Per chi, invece, vorrà il gioco nella versione dvd, è molto probabile che la troverà solo nella versione Xbox. Ma maggiori dettagli si avranno nelle prossime settimane.

La lista dei giochi

Ma quali sono i giochi che entreranno nel catalogo Microsoft? Si tratta di una lista di giochi da far girare la testa. Vediamo i più iconici. Call of Duty: lo sparatutto in prima persona che conta 500milioni di giocatori in tutto il mondo. Ad oggi la serie ha 19 capitoli ufficiali. Crash Bandicoot: un’icona Sony, il famoso marsupiale dal pelo arancione, con jeans blu, scarpe da ginnastica e guanti. Si è classificato all’ottavo posto nella lista dei videogiochi per PlayStation più venduti di sempre. Guitar Hero: la serie di videogiochi musicali in cui il giocatore simula un chitarrista. Spyro the Dragon: Icona pop di Sony. Il game, pubblicato per la prima volta nel ’97, ha per protagonista un draghetto viola, che in seguito a una disavventura, va alla ricerca dei suoi simili. Candy Crush: il videogioco per smartphone e Facebook che consiste nel combinare tre "caramelle" dello stesso tipo, in modo che scoppino e possano scendere altri dolci. Il gioco è stato scaricato per 3 miliardi di volte. Altri titoli sono: Tony Hawk, Diablo, Hearthstone, Lost Vikings, Overwatch, Starcraft, World of Warcraft, Bubble Witch Saga, Diamond Diaries Saga, Farm Heroes Saga, Pet Rescue.

Approfondisci:

Come nasce un miliardario? La risposta nel libro su Elon Musk

Come nasce un miliardario? La risposta nel libro su Elon Musk

La rinascita di alcuni game?

Accanto ai grandi nomi di giochi passati sotto il controllo di Microsoft, ci sono titoli che potrebbero risorgere improvvisamente e rivelarsi potentissimi assi nella manica di Xbox, specialmente se affidati alle cure dei giusti studi proprietari. L’azienda americana potrebbe ridar vita a giochi fermi oramai da molto tempo, come Guitar Hero, Gun, Hexen ed Heretic e Singularity. Questo è ciò a cui auspicano milioni di utenti. Intanto i giocatori di tutto il mondo fremono nell'attesa di avere informazioni sulla fruibilità dei giochi, ma maggiori dettagli si sapranno solo nelle prossime settimane.