Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
24 mag 2022

Meccanica e storia si incontrano nel poster del designer Drudi

24 mag 2022
Il pannello dedicato alla Ferrari
Il pannello dedicato alla Ferrari
Il pannello dedicato alla Ferrari
Il pannello dedicato alla Ferrari

Il Rosone della Cattedrale di Modena getta la sua ombra millenaria su sei bellezze in movimento, le vetture iconiche della Motor Valley. La velocità della meccanica e la bellezza della Storia si incontrano nei colori di Aldo Drudi, il designer romagnolo chiamato quest’anno, ancora una volta, a realizzare il poster di ’Motor Valley Fest - The art of innovation’. Drudi, designer vincitore del Premio Compasso d’Oro 2001, celebre per i colori del Motomondiale e per aver disegnato caschi famosi del MotoGp, per l’edizione 2022 del più grande festival a cielo aperto nella Terra dei Motori dell’Emilia-Romagna ha concepito e realizzato un poster che mette in mostra sei creazioni a quattro e due ruote dei brand iconici della Motor Valley: Ferrari, Maserati, Lamborghini, Ducati, Pagani e Dallara. Dietro a loro, il Rosone della Cattedrale di Modena, città Unesco.

"Per il poster", spiega il designer Drudi, "abbiamo scelto come sfondo un particolare della Cattedrale che legasse i brand internazionali della Motor Valley alla storia millenaria della loro Terra. Ognuna di queste aziende ha un colore distintivo: il rosso… Ferrari per Ferrari; il rosso anche per Ducati, che si distingue per la tipologia del mezzo; il bianco per Maserati; l’azzurro per Lamborghini in una livrea speciale arancio-azzurra; il nero per Pagani e il giallo per Dallara. L’immagine a sei pannelli sintetizza il valore, la bellezza e l’originalità di veicoli meravigliosi che hanno la velocità disegnata addosso". Il claim dell’edizione 2022, ’The art of innovation’, è stato ideato dallo studio BorromeodeSilva di Milano. Nelle parole di Carlo Borromeo, founder e direttore creativo dello studio: "È un messaggio semplice ed universale che mette al centro il più grande capitale della Motor Valley, quello umano".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?